archeologia

Quando Roma finiva sul Danubio: la storia del “Limes” ai Mercati di Traiano

Il Limes danubiano un tempo rappresentava la linea di confine nord-orientale dell’Impero Romano, un limite incarnato dal Danubio che non raccontava solo un concetto militare, ma soprattutto il luogo in cui si incontravano e fondevano due civiltà.

I Mercati di Traiano hanno deciso di ospitare, in concomitanza (e non per caso) con la mostra archeologica “Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa“, un’esposizione documentaria che definisce appunto il concetto di Limes danubiano, cercando di recuperarne l’unitarietà culturale e di far conoscere al pubblico il grande patrimonio di resti archeologici della Repubblica Slovacca.

I Confini dell’Impero Romano. Il Limes Danubiano: da Traiano a Marco Aurelio” sarà aperta dal 6 luglio al 18 novembre e, come vi dicevo, non è un caso che sia stata pensata ai Mercati. Traiano, infatti, fu l’Imperatore che estese l’Impero verso est con la conquista della Dacia, l’attuale Romania. Quindi la mostra a lui dedicata comprende in effetti anche il territorio del Limes.

Questa esposizione ha poi un ulteriore obiettivo, ovvero candidare il Limes come sito del Patrimonio Mondiale UNESCO. Il suo percorso originario, infatti, era di 1.500 chilometri e toccava le attuali Germania, Austria, Slovacchia e Ungheria.

Un’iniziativa che si presenta come innovativa rispetto ad altre riguardanti i confini dell’Impero Romano proprio perché condivisa da più Paesi e che perciò si configura, in un momento storico di chiusure dei confini nazionali, come tentativo di loro superamento in un’ottica culturale più globale.

Attraverso un video e le parole di Marco Aurelio e l’esposizione di pannelli didattici, “I Confini dell’Impero Romano” intende documentare e valorizzare una realtà storica importante e poco nota, presentando per la prima volta in Italia i risultati dei più recenti scavi archeologici nei campi militari di Rusovce – Gerulata e Iža Leányvár (Kelemantia), i siti archeologici di Devin, Dubravka, Stupava e, uniche nel loro genere, le costruzioni del I secolo a.C. messe in luce negli anni 2008-2014 presso il Castello di Bratislava.

La mostra ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali (Via Quattro Novembre 94) sarà aperta tutti i giorni in orario 9.30 – 19.30. A QUESTO LINK trovate le varie tipologie di biglietto disponibili.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...