Evento

Pirandello, una mostra da Nobel per i 150 anni della nascita

È una delle più importanti figure del ‘900 italiano e mondiale e chi non ha mai visto un testo di Luigi Pirandello rappresentato in scena, di sicuro vive un’esistenza incompleta. In occasione dei 150 anni dalla nascita dello scrittore e drammaturgo siciliano (28 giugno 1867 ad Agrigento), la casa-museo di Via Bosio 13/b e il Teatro di Villa Torlonia vi offrono una mostra ricca e affascinante che celebra il suo genio, fino al 14 gennaio 2018.

Il caso Pirandello” è un’esposizione curata da Paolo Petroni e Claudio Strinati e promossa dall’Istituto di Studi Pirandelliani, con il sostegno del MiBACT. Un’occasione importante per immergersi nel mondo di Pirandello attraverso una selezione di libri, lettere, documenti, video, fotografie. Ma anche per scoprire i luoghi dove il Premio Nobel per la letteratura del 1934 ha vissuto: la sua casa, la stanza da letto dove trovò la morte il 10 dicembre 1936, lo studio, il salotto.

Ma non solo. Perché se una parte della mostra è la stessa casa-museo, “Il caso Pirandello” si sviluppa anche negli splendidi spazi del Teatro di Villa Torlonia, pochi passi più in là. Al suo interno troverete infatti molto altro materiale, fotografie dell’epoca della sua famiglia, i vestiti di scena della storica Compagnia dei Giovani firmati da Pier Luigi Pizzi, i giornali di tutto il mondo che celebrano la vittoria del Nobel (terzo italiano dopo Giosuè Carducci e Grazia Deledda, seguito poi da Salvatore Quasimodo, Eugenio Montale e Dario Fo) e anche una piccola chicca, sconosciuta ai più.

Se infatti Fausto Pirandello, suo figlio, è stato uno dei più importanti pittori della Scuola Romana, vi sorprenderete a scoprire che anche suo padre non era per niente male. In esposizione ci sono delle tele appartenenti a collezioni private, quindi molto difficili da ammirare in giro, realizzate da Luigi Pirandello e che non hanno nulla da invidiare a quelle del suo ultimogenito.

La ciliegina sulla torta di questa mostra romana importante e prestigiosa è una rassegna dal titolo “Pirandello e il cinema” che si svolgerà tra il cinema Trevi e la stessa casa-museo e curata da Amedeo Fago, che prevede cinque appuntamenti (25-29 novembre) ed ha in programma film come “Le due vite di Mattia Pascal“, “Enrico IV“, “Effetto notte“, “La rosa purpurea del Cairo” e molti altri.

Il caso Pirandello” sarà aperta giovedì, venerdì e sabato in orario 10-13 e 15-18, la domenica dalle 10 alle 16. L’ingresso è libero.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...