Arte

Galleria Varsi inaugura la nuova sede con “Sleeping Through The War”

Galleria Varsi, una tra le più importanti realtà che produce street culture nella Capitale, inaugura oggi, venerdì 29 settembre, la nuova sede in Via di Grotta Pinta 38 (zona Campo de’ Fiori) con la personale di Sepe, artista di riferimento della scena dell’arte urbana polacca.

Sleeping Through The War” è un “reportage visivo” che raccoglie le considerazioni scaturite da alcuni viaggi, nei quali si è trovato a riflettere sulla natura della guerra. “La ‘retorica della guerra’, sempre più vivida e inquietante, è presente non solo nel mondo della politica e dei media, ma anche nella vita sociale ed è sempre più vicina a noi“, spiega l’artista. “La guerra è il business più redditizio e cinico che ci sia e la morte è la notizia che i media vendono meglio. La violenza e l’ignoranza sono dei bestseller della cultura pop, mentre le armi sono gadget fantasiosi e alla moda – un simbolo di intrattenimento“.

Le opere realizzate per “Sleeping Through The War” sono reazioni attive al reale elaborate in immagini oniriche, dove caos e logica convivono in un paradosso. Il conflitto si mostra trasparente nelle sue contraddizioni che invadono i personaggi. Uomini, donne e bambini partecipano allo spettacolo della violenza, alienati e desolati, si perdono nella massa, dominati da forze insensate.

Michal Sepe nasce nel 1982 a Varsavia, dove attualmente porta avanti la propria ricerca artistica e lavora come graphic designer freelance e illustratore. Negli anni ’90, affascinato dall’esplosione dei graffiti, inizia a sperimentare il lettering e ad esprimersi sui muri della sua città; in seguito si dedica alla costruzione di uno stile pittorico che possa restituire la sua visione critica della società odierna, concentrandosi sulla distorsione della figura umana.

Sepe dipinge da autodidatta fino ai ventiquattro anni quando decide di iscriversi all’Academy of Fine Arts di Łódź dove la pittura incontra e si fonde con il segno grafico e l’estetica del poster design, generando soluzioni creative originali espresse su carta, tela e superfici murali. Per realizzare le sue opere, utilizza molteplici miscele e strumenti tra i quali spray, acrilici, inchiostri, pasta bituminosa, matite e pennarelli combinando con sapienza tecniche differenti.

Sleeping Through The War” è uno specchio stravagante e crudele, ironico e drammatico dove lo spettatore può riflettersi e riflettere. La personale di Sepe verrà inaugurata oggi pomeriggio alle 18.30, ad ingresso libero. La mostra, a cura di Chiara Pietropaoli, andrà avanti fino al 12 novembre e sarà aperta da martedì a sabato dalle 12 alle 20, domenica dalle 15 alle 20, mentre sarà chiusa il lunedì.

The Parallel Vision ⚭ _ Redazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...