Arte

“Swimming is Saving”, gli artisti di Villa Medici in mostra fino a settembre

Fino al 17 settembre avrete l’opportunità di scoprire le opere realizzate dai 15 artisti residenti a Villa Medici con la mostra “Swimming is Saving“, esposizione a cura di Chiara Parisi che vi accompagnerà in un percorso fatto di installazioni, musica, arti visive, performance, fotografie.

Swimming is Saving” è il primo appuntamento del ciclo “L ORO” ed è stato pensato come un vero e proprio laboratorio e momento di confronto. “Da anni desidero fare una mostra dal titolo ‘Swimming is Saving‘. L’artista è chiamato a fare un viaggio: immergersi in un’idea, rimanere in equilibrio, trasportare quell’idea in un tempo, un luogo. Immagino ‘Swimming is Saving‘ come una mostra creata da un gruppo di persone che hanno trascorso insieme un lungo periodo con curiosità, amicizia, resistenza, indifferenza, tutti alla ricerca di un’onda perfetta”, racconta la curatrice a proposito dell’evento di Villa Medici.

Per questa nuova avventura intrapresa sotto la guida della direttrice Muriel Mayette-Holtz sono stati coinvolti artisti francesi o residenti in Francia provenienti da tante discipline diverse. I 15 borsisti protagonisti della mostra sono infatti Mathieu Kleyebe Abonnenc (artista visivo), Benjamin Attahir (compositore), Simon Brodbeck e Lucie de Barbuat (artisti visivi), Kenny Dunkan (artista visivo), Lancelot Hamelin (scrittore), Eva Jospin (artista visiva), Olivier Kosta-Théfaine (artista visivo), Stéphanie Ovide (restauratrice), Lucia Piccioni (storica dell’arte), Simon Rouby (sceneggiatore), Alvise Sinivia (compositore), Sébastien Smirou (scrittore), Laure Thierrée (architetta paesaggista) e Francesca Verunelli (compositrice), con la partecipazione speciale della poetessa, scrittrice e pittrice Etel Adnan.

Gli artisti in residenza a Villa Medici sono la nostra scommessa sul futuro” sottolinea la direttrice Mayette-Holtz. “L ORO‘ sono contemporaneamente ‘loro’ e il nostro oro. Sono il senso e la ragion d’essere di questa istituzione, la ricchezza e il cuore pulsante di questa Villa“.

Avrete modo di ammirare il progetto di fotografia e video installazioni “In search of Eternity III” del duo Brodbeck-de Barbuat; un monumentale disegno murale a inchiostro realizzato da Eva Jospin; la velocità e l’estrema complessità ritmica del “Piano Player” di Francesca Verunelli, capace attraverso l’elettronica e la meccanica di andare ben al di là delle possibilità umane; il leporello di sette metri, creato con i colori ricavati dal processo di composizione naturale delle piante di Villa Medici, nato dalla collaborazione tra Stéphanie Ovide ed Etel Adnan; la prima fase della prossima produzione cinematografica di Simon Rouby proiettata all’interno della Cisterna della Villa.

Swimming is Saving” è aperta dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19 all’interno dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici (Viale Trinità dei Monti 1). Il biglietto unico per la mostra e per la visita guidata alla Villa e ai giardini è di 12 Euro (ridotto 6 Euro). Accesso gratuito, invece, per chi vuole visitare soltanto la mostra. Potete trovare tutti i dettagli di “Swimming is Saving” sul sito www.villamedici.it.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)
(Foto: © Pierluigi Di Pietro)

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...