Festival

Sarah McKenzie, domani la pianista alla Casa del Jazz

Dopo aver incantato i fan del jazz con “We could be Lovers“, il suo album di debutto del 2015 per la Impulse! RecordsSarah McKenzie torna con il nuovo “Paris in the Rain” che presenterà al pubblico romano domani sera alla Casa del Jazz, in Viale di Porta Ardeatina 55.

Come per il precedente lavoro la cantante, pianista e compositrice di 28 anni nata a Melbourne, fa squadra con il grande Brian Bacchus, che ha prodotto star del calibro di Norah Jones, Lizz Wright e Gregory Porter, per consegnarci un programma avvincente di classici jazz e brani inediti, tutti dall’incredibile musicalità e dallo splendore glamour tipici di Sarah McKenzie.

sarah-mckenzie-casa-del-jazz-roma-2017-2-1

(Foto: © Philippe LEVY-STAB)

L’artista australiana si è trasferita a Parigi lo scorso anno dopo essersi diplomata al Berklee College of Music di Boston. Il raffinato brano che dà il titolo all’album è la sua lettera d’amore alla Vile Lumière. Il suo testo elaborato la vede alternare con disinvoltura francese e inglese, mentre gode delle sontuose bellezze della città.

Sono davvero innamorata di Parigi, racconta Sarah. “È una città sorprendente. È così bella, con così tante cose da fare in campo culturale, gastronomico e di moda. Volevo scrivere una canzone che catturasse tutta la bellezza, magia e lo spirito di Parigi”.

sarah-mckenzie-casa-del-jazz-roma-2017-1McKenzie elogia “Paris in the Rain” come un album più “stiloso”. “Lo dimostra la maggiore profondità dei miei arrangiamenti”, dice prima di spiegare che sta formando la sua visione all’interno della tradizione jazz. E in questo album significa esplorare più sfumature, cosa che riesce a fare in modo splendido, espandendo la tavolozza sonora.

L’album vanta una line up superlativa che include il vibrafonista Warren Wolf (che ha suonato anche in “We could be Lovers“), il chitarrista Mark Whitfield, il bassista Reuben Rogers, il batterista Gregory Hutchinson, il trombettista Dominick Farinacci, il flautista Jamie Baum, i sassofonisti Scott Robinson e Ralph Moore e il chitarrista Romero Lubambo.

Per Sarah McKenzie (pianoforte, voce) quella di domani, giovedì 27 luglio, sarà la prima volta a Roma e verrà accompagnata alla Casa del Jazz da Hugo Lippi (chitarra), Pierre Boussaguet (contrabbasso) e Marco Valeri (batteria). Il concerto inizierà alle 21.15. Il costo del biglietto è di 15 Euro, ridotto 12 Euro. A QUESTO LINK potete acquistare online i tagliandi.

The Parallel Vision ⚭ _ Redazione)
(Foto copertina: © Philippe LEVY-STAB)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...