Arte

Basquiat, l’arte di strada entra nel Chiostro del Bramante

Da oggi Jean-Michel Basquiat e la sua New York City” saranno in mostra a Roma, al Chiostro del Bramante. Fino al 2 luglio 2017 sarà possibile ammirare le opere del “Picasso nero” di origini haitiane e portoricane in un viaggio che va dal 1981 al 1987.

L’arte di strada istintuale ed elegante di SAMO, l’acronimo di “Same Old Shit” col quale si firmava Basquiat, valica infatti il portone del Chiostro del Bramante con una retrospettiva di preziosi manufatti appartenenti alla collezione Mugrabi.

Circa cento opere che ripercorrono sin dagli inizi la carriera del poeta di strada Basquiat, l’artista che a diciasette anni disse al padre “papà un giorno diventerò molto, molto famoso”.

Il “randagio di Brooklyn” iniziò col graffitismo, nel 1981-82  si trasferì nello scantinato della gallerista Annina Nosei che divenne il suo studio, dove si dice che ci fosse sempre musica jazz ad altissimo volume.

Collaborò poi con Andy Warhol e Francesco Clemente, raggiunse l’apice del successo nel 1985, quando il New York Times Magazine dedicò a Basquiat la copertina. Da lì una discesa che si concluse nell’88, quando morì a 27 anni per overdose.

La sua vita rimane nelle tele di grandi dimensioni che raccontano del rapporto di Jean-Michel Basquiat con la nativa New York che l’artista incise con i tratti della sua arte, come delle collaborations con l’amico Andy Wharol che grazie a SAMO riprese a creare dopo un periodo in cui non dipingeva più.

In mostra oltre alle immagini anche tanta poesia, con una scrittura sempre criptica disseminata nelle tele. Parole a contaminare le immagini di eroi neri dello sport, di spine dorsali, come le immagini bibliche e archeologiche. E poi il jazz. Evocato con sassofoni, parole standard, con omaggi a Charlie Parker e Luis Armstrong.

La mostra “Jean-Michel Basquiat – New York City è promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Prodotta e organizzata da DART Chiostro del Bramante e Gruppo Arthemisia in collaborazione con la Mugrabi Collection ed è curata da Gianni Mercurio con la collaborazione di Mirella Panepinto.

Il costo del biglietto è di 13 Euro (ridotto 11 Euro), con audioguida inclusa. I tagliandi possono essere acquistati online cliccando SU QUESTO LINK. La mostra del Chiostro (Via Arco della Pace 5) sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 21.

The Parallel Vision ⚭ _ Margherita Schirmacher)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...