Cultura

Teatro Argot di Roma, la stagione 2016/2017 all’insegna della felicità

La felicità è semplice se ti metti a costruirla“. E il Teatro Argot di Roma basa tutta la stagione 2016/2017 presentata questa mattina proprio sull’idea descritta da Gioia Salvatori in apertura di conferenza stampa, tenuta nello spazio di Via Natale del Grande 27 a Trastevere.

Ma ricercare (e ottenere) la felicità è davvero una cosa così semplice? “Il senso dell’arte e la sua capacità di influenzare la cultura hanno una grande responsabilità: quella di dare un messaggio chiaro e inequivocabile che sia in grado di rilanciare l’importanza della grazia e della bellezza“, spiegano Tiziano Panici e Francesco Frangipane, direzione artistica del teatro romano.

Il Teatro Argot propone allora un cartellone di spettacoli volti all’arricchimento e all’aggregazione con un’offerta che quest’anno raddoppia. Due i filoni di testi che compongono la prossima stagione dell’Argot, in partenza il 4 ottobre: una “large”, con sette spettacoli di lunga tenitura e una “small”, che prevede otto appuntamenti nei soli weekend.

Si comincia dunque martedì 4 ottobre col “Misantropo” di Molière, un “large” tradotto e riadattato da Francesco Frangipane. Di seguito, il programma completo della stagione 2016/2017 del Teatro Argot:

– (Small), “Alice Dragstore“, 25-27 ottobre
– (Large), “Tempesta“, dal 2 novembre
– (Small), “Al palo della morte“, 25-27 novembre
– (Small), “Codice Nero“, 2-4 dicembre
– (Large), “Maratona di New York“, dal 6 dicembre
– (Small), “Le città invisibili“, 20-22 dicembre
– (Large), “È un processo irreversibile“, dal 10 gennaio 2017
– (Small), “Cerimonia d’addio“, 26-29 gennaio
– (Large), “Le muse orfane“, dal 31 gennaio
– (Small), “Tiergartenstrasse 4“, 24-26 febbraio
– (Small), “Non domandarmi di me, Marta mia“, 24-26 marzo
– (Large), “Dall’altra parte del bosco“, dal 28 marzo
– (Small), “Confirmation“, 11-13 aprile
– (Large), “Senza glutine“, dal 26 aprile

Largo spazio, inoltre, alla formazione, con ArgotLab e i suoi tre progetti rivolti ad attori professionisti e semi-professionisti. “Inside“, creato in collaborazione con Pav, propone tre percorsi formativi con cinque appuntamenti dedicati alla scena e ai suoi aspetti tecnici.

Cinema Argot“, invece, sarà una Masterclass di due giorni per attori e registi in cui cinema e teatro si fonderanno e a cui interverranno Marco Risi, Edoardo Leo, Daniele Vicari e molti altri.

Urheimat“, infine, diretto da Caterina Capodilista, sarà un percorso in inglese che nasce dall’idea di teatro come linguaggio comune, oltre ad essere la lingua in cui scrivono molti autori contemporanei.

A QUESTO LINK trovate tutti i dettagli sugli spettacoli della nuova stagione del Teatro Argot. Ulteriori informazioni sulla programmazione sono disponibili collegandosi al sito www.teatroargotstudio.com oppure cliccando sulla sua Pagina Facebook Ufficiale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...