Cultura Evento food

Da Eataly nasce Stagioni, il ristorante dove convivono qualità e salute

Il tema fondamentale di Eataly è il rispetto. Per la terra, per chi la coltiva, per il nostro corpo. E l’attenzione a non sprecare nulla: quello che si mangia è poco ma buono“. Piero Alciati, il capo ristorazione Eataly Italia, traccia in due parole quello che sta alla base di una filosofia nata nel 2007 e che oggi si concretizza nell’ultimo nato in casa Farinetti: il ristorante Stagioni.

Collocato al piano terra di Eataly Ostiense a Roma, Stagioni si distingue per aver unito il tema della qualità con quello della salute. “Io credo tanto nell’imperfezione“, racconta Oscar Farinetti durante la presentazione del nuovo spazio gastronomico, “perché l’unica perfezione possibile è il compromesso. Ogni mese ci domandiamo dove sbagliamo e ogni mese cambiamo. Stagioni vuole essere un luogo per gli onnivori, ma anche per i vegani e i vegetariani. Tutti possono incontrarsi qui e mangiare insieme“.

Più salute, si diceva. Stagioni ha scelto infatti di diminuire del 20% la presenza di sale negli alimenti e di un altro 20% quella dei grassi. “Abbiamo cominciato un percorso di abbattimento, senza rinunciare al gusto e al sapore. Nel menu c’è addirittura un piatto a zero sale!“, continua Farinetti.

Questo nuovo ristorante è un modo di guardare verso il futuro“, riprende Alciati, “di sentire l’aria che tira. Abbiamo cercato di creare un modello che non fosse solo un ristorante ma un laboratorio di idee, di modi di stare insieme. E questo laboratorio è verso le persone e con le persone“.

Meno sale e meno grassi, quindi. All’interno di un menu che, come suggerisce il nome, proporrà sempre prodotti di stagione e piatti comunque gustosi sotto la supervisione di Enrico PaneroCorporate Executive Chef di Eataly di cui vi avevo già parlato qualche tempo fa.

Avremo due piatti singoli: il gran crudo e il gran vapore“, spiega il 29enne chef piemontese. “Ci saranno poi sei piatti alla carta e molti altri dall’antipasto al dolce. Infine, ci sarà anche un caffè alla moka per riportare l’idea della convivialità nel ristorante, come si fa a casa“.

Troverete poi un menu anche per la pausa pranzo“, prosegue Enrico. “Tutti i piatti si ispirano al manifesto di Eataly e cioè semplicità e riconoscibilità immediata“. Biodiversità, filiera corta e fair trade sono dunque le linee guida imprescindibili a cui si ispira l’osteria Stagioni, aperta tutti i giorni in Piazzale XII Ottobre 1492 a Roma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: