ambiente

Sostenibilità e condivisione. Alla scoperta dell’Isola che c’è di Villa Ada

Di mondo, in effetti, non c’è rimasto molto. Ma in compenso c’è tanto, tanto altro da scoprire e da gustare a Villa Ada durante l’estate, dove la 23esima edizione del festival romano inizierà il 30 giugno e si concluderà a ferragosto.

Rispetto alle passate edizioni, infatti “Villa Ada – Roma incontra il Mondo” si discosta leggermente da quell’offerta musicale a tutto tondo che negli anni scorsi andava dalle musiche africane ai suoni orientali, passando per proposte del nord Europa, indiane e così via. Il tiro è stato aggiustato su una lineup che propone tanta Italia e di ottimo livello, affiancata da artisti in prevalenza anglofoni e dalle numerose declinazioni artistiche.

villa-ada-roma-incontra-il-mondo-2016-1villa-ada-roma-incontra-il-mondo-2016-3

Il 30 giugno, dunque, si parte con il concerto di Levante, per proseguire venerdì 1 luglio con il compleanno di Radio Rock e i live di Discoverland e Joe Victor. A seguire, un mese e mezzo di grande musica con (in ordine sparso) Wilco (5 luglio), IosonouncaneCesare Basile (6 luglio), Alan Parsons Project (11 luglio), Kula Shaker (15 luglio), Lucinda Williams (18 luglio), Luca Carboni (25 luglio), Bandabardò (27 luglio) Train to Roots e Radici nel Cemento (7 agosto) e molti altri.

Quello che distingue l’edizione 2016 del festival, però, è tutto quello che ruota attorno all’offerta musicale. Ci sarà un’area free dove troverete stand gastronomici, presentazioni di libri, area relax, music, play, cinema, market. Un’offerta meravigliosa declinata e pensata per dare “un messaggio di positività“, come ricorda Mamo Giovenco, direttore artistico del festival.


L’Isola vivrà 7 giorni su 7, quasi 24 ore al giorno. Vogliamo che sia il festival della città, che sia sostenibile e che la gente si diverta“. Per questo a Villa Ada si utilizzeranno stoviglie compostabili, un ecocompattatore di pet e si lavorerà sulle acque del laghetto assieme a Romana Ambiente per riattivare il sistema di scambio acqua e immettere ossigeno ed enzimi nel lago.

Ancora. “Hub Roma in the Park” con un’area wifi di co-working all’aria aperta. RIscARTI Festival, quarto appuntamento di riciclo artistico (ve ne parlai già l’anno scorso) che proporrà opere realizzate con l’utilizzo di 2000 vecchi sedili dei bus Atac. Gli incontri degli “Escape Mondays” dove capire come lasciare un lavoro insoddisfacente e trovarne o crearne uno più nelle proprie corde.

villa-ada-roma-incontra-il-mondo-2016-6
Spazio anche ai bambini con “Il Giardino di Lulù“, il campus estivo che si terrà dal lunedì al venerdì. E inoltre il corso di fonia di StudioNero, il progetto di arte contemporanea “3500 cm2“, il “Sunday Villa Ada Circus” con clown e giocolieri, un “Caffè delle Lingue” per imparare nuovi idiomi divertendosi, artigianato digitale, frugal innovation. E vi assicuro che c’è ancora tanto altro da scoprire!

Villa Ada – Roma incontra il Mondo” è un festival organizzato da Arci Roma assieme a Viteculture. Ulteriori informazioni sull’evento e il suo programma completo sono disponibili collegandosi a www.villaada.org oppure cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale della rassegna romana.

5 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...