Arte Cultura Teatro

Il Teatro di Villa Torlonia presenta la nuova stagione portando “Il Parco in Scena”

Il senso di quello che stiamo facendo è creare un parco culturale, un legame tra il palcoscenico e il parco della Villa che permetta al teatro di diventare estremamente accessibile a tutti. Soprattutto come casa della cultura internazionale“. L’Assessore alla Cultura e allo Sport del Comune di Roma Giovanna Marinelli crede fermamente nella rinascita del Teatro Torloniasotto una nuova luce“, che riserverà stimoli e occasioni culturali estremamente interessanti e i cui spettacoli, per questo primo lancio di stagione, saranno ad ingresso gratuito su prenotazione.

Alberta Campitelli, Giovanna Marinelli e Paolo Ruffini durante la conferenza stampa di oggi
Alberta Campitelli, Giovanna Marinelli e Paolo Ruffini durante la conferenza stampa di oggi

La nuova stagione del teatro all’interno di Villa Torlonia parte dunque con i migliori auspici, a cui fa eco una programmazione di altissima qualità, multidisciplinare, fortemente orientata a “costruire un progetto che sia in relazione con la città di Roma“, come sottolinea il responsabile del teatro Paolo Ruffini.

Mostre, visite guidate, incontri e spettacoli dal vivo si svolgeranno quindi seguendo alcuni principi fondamentali, che saranno il coinvolgimento di Ambasciate, Accademie, Enti e Istituzioni Culturali italiane e straniere; concedere ampio spazio a musica, arte, lettura e poesia; e infine, mettere al centro di tutto questo il teatro con spettacoli, recital, lectio magistralis.

Il logo ufficiale del teatro di Villa Torlonia
Il logo ufficiale del teatro di Villa Torlonia

Ma non solo. Perché quest’anno ampio spazio sarà dato alle visite guidate che consentiranno di conoscere meglio il teatro di Villa Torlonia (al costo di soli 5 Euro) e alle conferenze d’arte, tenute da Alberta Campitelli e Annapaola Agati, che saranno incentrate sulla storia di Villa Torlonia, sul periodo in cui Mussolini risiedette nella Villa (1925-1943) e sul restauro dei suoi edifici con la scoperta delle opere di Costantino Brumidi, il cosidetto “Michelangelo d’America” che affrescò il Campidoglio di Washington. Tutte le conferenze saranno ad ingresso gratuito.

Inoltre, un altro splendido progetto sarà dedicato ad Argot, il celebre studio situato a Trastevere, che da sempre rappresenta uno spazio aperto alla possibilità di fare e di pensare il teatro, sin dal 1984. “Epifanie” è la mostra curata da Maurizio e Tiziano Panici che racconta 30 anni di Argot tra immagini, visioni e frammenti attraverso le quattro sezioni della rassegna: audiovisiva, fotografica, di arti sceniche e di arti visive.


Infine, gli spettacoli. Dal 25 settembre al 18 dicembre il teatro di Villa Torlonia sarà il palcoscenico sul quale si alterneranno proiezioni di film, reading letterari, concerti, conferenze, mostre, rassegne cinematografiche, festival internazionali, laboratori di formazione e, ovviamente, rappresentazioni teatrali. In più, il 25 ottobre verrà assegnato il prestigioso Premio Siae 2015 a uno dei dodici corti teatrali realizzati dagli allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”.

Ulteriori informazioni sulla nuova stagione del teatro di Villa Torlonia e il suo programma completo sono disponibili collegandosi al sito www.teatrodivillatorlonia.it.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: