Cultura

L’estate romana si tinge di rosso con la Haunted House “Bloody Lady”, il maniero abbandonato della sanguinaria Elizabeth Bathory

Se pensate che l’estate romana sia solo mostre, concerti, cinema all’aperto, street food e fiere dell’artigianato vi sbagliate di grosso. La torrida stagione capitolina del mare e del sole si tinge infatti di sangue e chi altri avrebbe potuto osare un tale affronto se non un vampiro? Arriva a Roma “Bloody Lady“, la nuova orrorifica installazione a tema vampiri presso TeverEstate, la consueta manifestazione della Capitale che si tiene sulle sponde del Tevere.
L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale Satyrnet assieme a Extraball & Cosmoviex, è stato inaugurato a Roma il 23 giugno scorso e rimarrà aperto fino a settembre. Di cosa si tratta?

Alžbeta_Bathory
Bloody Lady” è la prima Haunted House a tema con un plot crudo e terrificante tratto dalla storia vera della contessa ungherese Elizabeth Bathory, cioè la prima, documentata, serial killer delle storia. La cosiddetta “Contessa Dracula”, assieme a quattro suoi collaboratori, fu accusata di aver torturato e ucciso centinaia di giovani donne. Le vittime accertate sarebbero 100, ma secondo un diario trovato durante una perquisizione in casa sua, arriverebbero a 650 e ciò farebbe di lei la peggiore assassina seriale mai esistita.

ErzsébetBáthory
La leggenda parla di una nobildonna completamente pazza che torturava orribilmente le sue vittime per poi ucciderle e compiere abluzioni nel loro sangue, convinta che questa pratica le avrebbe donato la giovinezza eterna. Scoperta, infine, da emissari dell’Imperatore Mattia, la Bathory fu incriminata e murata viva nella sua stanza, con un foro per ricevere il cibo. Morì suicida nel 1614, lasciandosi morire di fame in cella.
Bloody Lady” è aperta dalle 21 fino alle 3 di notte e si trova a Lungotevere della Farnesina. Si consiglia di scendere dalle scale di Ponte Mazzini, davanti a Regina Coeli.
L’attrazione è vietata ai minori di 14 anni. Il costo del biglietto è di 5 Euro.

hhhhhh

4 commenti

  1. Canzoncina sbirulina (2011)

    Draculetto sanculotto,
    coi dentucci da tigrotto
    nel mantello rido storto.
    Co’ ’sta cera un po’ da smorto
    fo’ succhiotti a dirotto;
    nella notte sbirulina
    vado in giro, piedi tiro;
    ai crocicchi taglio corto.
    E, tornato a castello,
    nel mio letto bello bello
    dormo, dormo, come ghiro.

    franz marie

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: