Cultura Musica

MiC, 3 milioni per la musica e 11 per spettacoli viaggianti

MiC, 3 milioni per la musica e 11 per circhi e spettacoli viaggianti

Ho firmato due provvedimenti del valore di 11 milioni di euro per il sostegno degli operatori dello spettacolo viaggiante e dei circhi. Si tratta di realtà in enorme sofferenza, per le quali si è operato sin dall’inizio della pandemia, ma che continuano ad avere bisogno di un sostegno concreto”.

Così il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, al momento della firma di 2 decreti che ripartiscono le risorse del fondo emergenza spettacolo, cinema e audiovisivo, destinando 10 milioni di euro al sostegno dello spettacolo viaggiante e 1 milione di euro al sostegno delle attività circensi.

trapezisti-artisti-circo
Photo by Patrick Case on Pexels.com

Le risorse per gli spettacoli viaggianti

Le risorse in favore dello spettacolo viaggiante verranno erogate anche in considerazione degli importi dovuti dalle singole realtà per la tassa di occupazione di spazi ed aree pubbliche nei comuni in cui insistono gli impianti, mentre quelle per i circhi verranno riservate alle imprese di produzione circense le cui attività in Italia è stata impossibilitata dalle misure di contenimento del contagio o la cui attività all’estero è stata interrotta e il cui rimpatrio è stato ritardato o impedito per i medesimi motivi.

Questi interventi rafforzano quanto già previsto nel 2020, con i 15 milioni di euro erogati in favore degli operatori dello spettacolo viaggiante e quota parte destinata ai circhi delle risorse devolute alle realtà escluse dal FUS, portando così a oltre 26 milioni di euro il montante complessivo finora indirizzato a sostenere questi specifici settori dello spettacolo dal vivo.

I 2 decreti sono stati inviati agli organi di controllo e saranno disponibili, alla registrazione, sul sito istituzionale del ministero della cultura beniculturali.it.

3 milioni in più per jazz, festival, cori e bande

Tre milioni di euro in più per sostenere e rafforzare le azioni di tutela e protezione della musica jazz, dei festival, dei cori e della bande, settori particolarmente colpiti dalle conseguenze della pandemia”.

Il Ministro ha infatti firmato un nuovo decreto che stabilisce le modalità di ripartizione delle risorse del “Fondo per il sostegno del settore dei festival, dei cori e bande musicali e della musica jazz”, istituito nello stato di previsione del Ministero della cultura, con una dotazione di 3 milioni di euro per l’anno 2021.

La musica dal vivo – ha concluso Franceschinista ancora attraversando una crisi drammatica e per questo va aiutata fino al completo ritorno alla normalità”.

Secondo il nuovo decreto, i 3 milioni di euro sono ripartiti nel modo seguente:

  • una quota pari a 1,5 milioni di euro per il sostegno dei festival, dei cori, delle bande musicali
  • una quota pari a 1,5 milioni di euro per il sostegno del settore della musica jazz

L’intervento finanziario è finalizzato, in particolare, a sostenere i progetti di qualità, articolati anche in forma di festival, su un numero minimo di 2 tra le seguenti attività:

  • promozione e valorizzazione della produzione musicale amatoriale
  • formazione e ricerca nel settore della produzione musicale amatoriale
  • coinvolgimento dei giovani e inclusione sociale nel settore della produzione musicale amatoriale
  • coinvolgimento di cori e complessi bandistici rappresentativi del patrimonio musicale amatoriale tradizionale nazionale, con varietà di repertorio e offerta di nuove composizioni
  • promozione di talenti emergenti e di formazioni jazzistiche, anche giovanili, con organici compresi tra i 10 e i 30 musicisti
  • ricerca e sperimentazione, anche attraverso la committenza di nuove opere, nel settore della musica jazz
  • promozione del jazz italiano, anche all’estero
  • realizzazione di progetti e di iniziative educative anche con istituzioni scolastiche, idonee a favorire la conoscenza della cultura jazzistica e lo sviluppo professionale della filiera del jazz italiano

Il decreto è stato inviato agli organi di controllo e sarà disponibile sul sito del Ministero della cultura (beniculturali.it) e sul sito internet della Direzione generale Spettacolo (spettacolodalvivo.beniculturali.it) ad avvenuta registrazione.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: