Attualità Cultura

Dpcm 3 dicembre: cashless, misure principali, testo integrale

Dpcm 3 dicembre2020: cashless, misure principali e testo integrale

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha illustrato ieri sera durante una conferenza stampa le misure contenute nel nuovo Dpcm 3 dicembre 2020, il decreto anti Covid-19 che sarà valido da oggi, venerdì 4 dicembre 2020, fino al 15 gennaio 2021.

Al suo interno sono previste misure speciali di ulteriore restrizione durante il periodo natalizio, che saranno valide da lunedì 21 dicembre 2020 fino al 6 gennaio 2021.

giuseppe-conte-uomo-mascherina
Giuseppe Conte

Dpcm: le misure principali

Conte ha spiegato che si continuerà ad applicare il sistema delle Regioni colorate (gialle, arancioni e rosse) per suddividere l’Italia in aree a rischio contagio limitato, medio e alto.

Nel giro di un mese abbiamo piegato la curva dei contagi riportando l’RT sotto l’1, cioè a 0,91” ha spiegato il Presidente.

Continuando in questo modo è ragionevole prevedere che nel giro di un paio di settimane tutte le Regioni saranno gialle“.

Di seguito le principali misure inserite nel nuovo Decreto.

Spostamenti

Dal 21 dicembre al 6 gennaio sono vietati tutti gli spostamenti tra Regioni, anche per raggiungere le seconde case.

In particolare, nei giorni 25 e 26 dicembre 2020 e 1 gennaio 2021, sono vietati anche gli spostamenti tra Comuni.

Su tutto il territorio nazionale resta il divieto di spostarsi dalle 22 alle 5 del mattino.

Inoltre, il 31 dicembre è previsto il coprifuoco dalle 22 alle 7 del mattino.

Gli spostamenti sono consentiti, come al solito, per:

  • Motivi di lavoro, necessità (anche per prestare aiuto a persone non autosufficienti) o salute (anche nelle ore notturne)
  • Rientrare nel Comune in cui si ha la residenza
  • Rientrare nella casa in cui si ha il domicilio o in cui si abita con continuità o periodicità

In questi casi dovete sempre portare con voi il modulo di autocertificazione, che trovate qui sotto:

-> MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (DA SCARICARE)

Rientri dall’estero

Le persone che si troveranno all’estero per turismo dal 21 dicembre al 6 gennaio, al rientro dovranno sottoporsi alla quarantena.

La quarantena è prevista anche per i turisti stranieri in arrivo in Italia nello stesso periodo.

Impianti sciistici e crociere

Gli impianti sciistici restano chiusi da oggi, 4 dicembre, fino al 6 gennaio.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio sono sospese tutte le crociere in partenza, scalo o arrivo in porti italiani.

Scuola

Dal 7 gennaio 2021 riprende la didattica in presenza nelle scuole superiori di secondo grado.

In ogni scuola, nella prima fase, rientrerà almeno il 75% degli studenti.

Bar e ristoranti

Nelle Regioni in AREA GIALLA i bar, ristoranti, pizzerie ecc rimangono aperti con consumo al tavolo dalle 5 alle 18, tutti i giorni. Sarà quindi possibile, se volete, pranzare fuori i giorni di Natale e Santo Stefano.

Ogni tavolo può ospitare al massimo 4 PERSONE, se non sono tutte conviventi.

Dopo le 18 è vietato consumare cibi e bevande nei locali o per strada.

Nelle Regioni in AREA ARANCIONE E ROSSA, sarà possibile solo l’asporto dalle 5 alle 22.

La consegna a domicilio è sempre consentita in tutte le aree.

Alberghi

Gli alberghi rimangono aperti in tutta Italia, ma la sera del 31 dicembre non sarà possibile organizzare veglioni e cene.

Quindi i ristoranti degli hotel chiuderanno alle 18 e dopo quest’ora sarà consentito solo il servizio in camera.

Negozi e centri commerciali

In tutta Italia, dal 4 dicembre al 6 gennaio, i negozi restano aperti fino alle ore 21.

Dal 4 dicembre al 15 gennaio, nei giorni festivi e prefestivi, all’interno dei centri commerciali rimarranno aperti solo alimentari, farmacie, parafarmacie, sanitari, tabacchi, edicole e vivai.

Piano Italia Cashless

Per sostenere le attività commerciali durante il periodo natalizio, il Governo introduce il Piano Italia Cashless.

Questo vuol dire che dall’8 al 31 dicembre prende il via l’extra Cashback di Natale: per chi paga con carte e app ci sarà un rimborso del 10% su qualsiasi prodotto acquistato (anche pane, carne, pasta, giocattoli ecc, o ad esempio andando dal parrucchiere o dal dentista) fino a un massimo di 150 euro a persona.

Questo sarà cumulabile anche all’interno della famiglia perché il rimborso riguarda la singola persona.

La misura non comprende gli acquisti online ma solo quelli effettuati all’interno dei negozi.

Per partecipare al programma Cashless è necessario scaricare l’app IO e identificarsi con la carta d’identità elettronica o tramite SPID.

“Raccomandiamo di non ricevere in casa persone non conviventi”

In un sistema liberal-democratico come il nostro, noi non possiamo entrare nelle case delle persone e imporre delle stringenti limitazioni” ha poi aggiunto Conte in merito alle celebrazioni delle feste natalizie.

È per questo che raccomandiamo fortemente di non ricevere a casa persone non conviventi, soprattutto in queste occasioni di maggiore convivialità“.

È una cautela essenziale per noi stessi e per proteggere i nostri cari, soprattutto genitori e nonni“.

La conferenza stampa di Giuseppe Conte: il video

Dpcm 4 dicembre 2020: il testo integrale

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

1 comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: