Cultura turismo

Borghi, il Mibact lancia un nuovo avviso pubblico

Borghi d’Italia, il Mibact lancia un nuovo avviso pubblico

Il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo lancia Borghi in Festival–Comunità, cultura, impresa per la rigenerazione dei territori, avviso pubblico per il finanziamento – per un importo complessivo di 750.000 euro – di attività culturali da realizzarsi in forma di festival, al fine di favorire il benessere e migliorare la qualità della vita degli abitanti dei borghi italiani attraverso la promozione della cultura.

Il bando, frutto di un accordo tra Direzione Generale Creatività Contemporanea e Direzione Generale Turismo del MiBACT, rientra tra le azioni istituzionali messe in atto dal Ministero per incentivare progetti di rigenerazione dei territori e per rafforzare e integrare l’offerta turistica e culturale nei borghi italiani all’insegna della sostenibilità, dell’accessibilità e dell’innovazione.

borgo-verde-calcata
Calcata

Borghi in Festival

In particolare, Borghi in Festival punta:

  • a promuovere e sostenere la qualità e le eccellenze dei territori per valorizzarne le risorse culturali, ambientali e turistiche
  • a creare opportunità per il miglioramento sociale ed economico, anche attraverso l’incubazione di imprese culturali, creative e innovative di comunità
  • a promuovere e sostenere contenuti innovativi nelle attività di educazione e formazione; a rafforzare l’offerta turistica e culturale dei territori
  • a sviluppare approcci progettuali integrati pubblico-privato

I destinatari del bando

Destinatari del bando sono i Comuni con popolazione residente fino a 5.000 abitanti, ovvero fino a 10.000 abitanti che abbiano individuato il centro storico quale zona territoriale omogenea (ZTO), con preferenza per quelli identificabili come aree prioritarie e complesse.

Tali Comuni possono partecipare singolarmente o in rete tra loro e anzi il bando intende favorire progettualità basate su approcci integrati e sono tenuti a costituire partenariati con almeno un ente non profit e con almeno un soggetto co-finanziatore.

Il finanziamento erogabile prevede un limite massimo di 75.000 euro per i Comuni che partecipano singolarmente e di 250.000 euro per i Comuni che partecipano in rete.

I progetti presentati potranno prevedere, tra le varie attività, eventi quali:

  • incontri, seminari, laboratori
  • attività di formazione e accompagnamento di percorsi formativi
  • realizzazione di piattaforme o applicativi digitali nonché di strumenti di comunicazione non digitali ma innovativi
  • attività culturali e creative con particolare attenzione all’innovatività
  • mostre, opere, rassegne incentrate sulla promozione del dialogo intergenerazionale, interculturale e sociale
  • eventi innovativi per la fruizione del patrimonio culturale

“Rigenerare i territori e attivare modelli innovativi”

Borghi in Festival è un progetto che ho fortemente voluto e in cui credo molto” dichiara il Sottosegretario Mibact Anna Laura Orrico.

Puntiamo alla rigenerazione dei territori come spazi di sperimentazione, in cui attivare modelli di economia innovativi, equilibrati, sostenibili, strettamente connessi con le comunità locali“.

Vogliamo che le comunità si prendano cura dei loro territori e che lo facciano promuovendone il valore storico e identitario, valorizzandone il patrimonio culturale materiale e immateriale, avviando percorsi formativi, attivando iniziative imprenditoriali, creando così opportunità di crescita sociale ed economica“.

L’obiettivo è fare poi una mappatura delle buone pratiche di rigenerazione che emergeranno in modo tale che le competenze acquisite in un borgo possano essere trasferite ad un altro borgo“.

In tal senso, fondamentale è il concetto di rete: i Comuni, le comunità, devono saper agire in una logica di filiera che favorisca l’interazione, lo scambio, la condivisione delle buone pratiche sperimentate con successo“.

L’avviso sarà pubblicato entro la metà di novembre sui siti istituzionali della Direzione Generale Creatività Contemporanea e della Direzione Generale Turismo.

I partecipanti avranno 60 giorni per l’elaborazione dei progetti.

I festival vincitori potranno essere realizzati da aprile a luglio 2021.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: