Cultura turismo

Nasce nuovo strumento di sostegno per sviluppo del turismo

Nasce un nuovo strumento di sostegno per lo sviluppo del turismo

Grazie a Cassa Depositi e Prestiti nasce oggi un potente strumento per sostenere lo sviluppo del settore turistico, uno degli assi portanti dell’economia nazionale al quale il Governo ha riservato attenzione sin dal principio dell’emergenza Covid”.

Così ha dichiarato il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini in occasione della presentazione insieme all’Amministratore Delegato di Cassa Depositi e Presiti, Fabrizio Palermo, del nuovo strumento di sostegno al settore turistico di CDP, nel quale confluiranno le risorse MiBACT del fondo per le acquisizioni alberghiere istituito con il decreto Rilancio.

man-beard-glasses-uomo-giacca-cravatta-occhiali-barba
Il Ministro Dario Franceschini

“Un comparto ricco ed eterogeneo”

Parte importante di questo settore è il tessuto imprenditoriale dell’ospitalità italiana, un comparto ricco ed eterogeneo” ha proseguito il Ministro Franceschini.

Molte sono le realtà a conduzione familiare così come le piccole catene alberghiere che costituiscono una delle caratteristiche originali del turismo nel nostro Paese dove il viaggiatore si sente autenticamente accolto” ha continuato il Ministro.

Si tratta di un patrimonio messo a rischio dalla emergenza pandemica – ha concluso Franceschinile cui conseguenze hanno colpito in particolar modo un settore strategico dell’economia nazionale quale è il turismo“.

Per difendere questo vero e proprio bene il decreto Rilancio ha stanziato risorse importanti per prevenire il depauperamento dell’ospitalità alberghiera italiana, evitando acquisizioni che ne compromettano il carattere identitario“.

Risorse che presto saranno disponibili nel contesto del Fondo Nazionale del Turismo”.

Il Fondo Nazionale per il Turismo

Il Fondo nazionale per il Turismo – spiega Palermosi inserisce in una strategia di Cdp di forte sostegno al settore che ha un peso determinante sul pil, circa il 13%, e ha un peso ancora più rilevante, circa il 15%, in termini di occupazione“.

Attraverso questo Fondo, Cassa Depositi e Prestitipunta a investire in strutture storiche e iconiche del Paese: si tratta di strutture rappresentative loro stesse di una destinazione, che muovono intere filiere e generano un indotto rappresentando un volano per il turismo italiano” ha proseguito l’amministratore delegato di Cdp.

Stiamo ragionando perché una parte importante del recovery fund sia finalizzata ad un intervento che concorderemo con le associazioni di categoria per incentivi alla riqualificazione delle nostre strutture ricettive” riprende Franceschini.

No al turismo low cost, che spesso passa e non lascia ricchezza. Dobbiamo puntare ad un turismo di qualità e con capacità di spesa, colto e che apprezza e rispetta la fragilità del nostro paesaggio“.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: