#lammazzacaffè

#Lammazzacaffè: country roads take me home, anzi no

#Lammazzacaffè: country roads take me home, anzi no

“Country roads, take me home to the place I belong” (strade di campagna, portatemi a casa, al luogo a cui appartengo) cantava John Denver in una descrizione osannante di terre carsiche della Virginia Occidentale, un’apoteosi sonora cha dalla Valle del fiume Shanandoah agli Appalachi, nella loro più incredibile versione, quella dei Monti Blue Ridge, potrebbe cogliere pienamente lo spirito lontano della tradizione country.

Un “Quasi Paradiso” che il cantautore folk statunitense Denver riuscì a dipingere alla perfezione con la sua Gibson e a lasciarci come traccia invariata di un mondo incontaminato e sorprendente.

Ma se le strade di campagna, ovunque nel mondo, potessero davvero guidarci, oggi più di ieri, probabilmente ci condurrebbero fuori, lontano da casa, oltre i tralicci, oltre i muretti a secco, oltre ogni naturale confine, ci trascinerebbero in luoghi sperduti, ci consegnerebbero al bello dello smarrimento, a ciò che per Walter Benjamin era il barlume stesso della vita vera.

Questa di John Denver resta una della canzoni country più popolari in tutto il mondo.

Nacque negli anni ’70 ma sentirla oggi, in una situazione che sa ancora di pericoloso per l’umanità, ha un effetto ancora più dirompente.

Provate ad ascoltarla così, senza anni, senza età, provate a fingere che siate in un luogo lontano da casa e che sia arrivato il tempo di tornare al luogo della vostra appartenenza.

Dopo tutto quello che abbiamo vissuto, dopo questa clausura, esisterebbe davvero? Esiste ancora un luogo così?


L’AUTRICE
Ho scritto 10 romanzi – di cui 2 conclusi e pubblicati -, un corale, un musical, brani, articoli, interviste, pezzi, aforismi, memoranda, lapidari, fiabe e barzellette. Ho vinto qualche premio e ricevuto un po’ di applausi. Poi ho smesso di fumare e ho perso l’appeal, come Vasco da quando non si droga più. Ghost writer di “writers” più famosi. Questo rubrica la dedico a tutti. A tutti quelli che amano l’aroma del caffè mischiato al sapore alcolico dell’inchiostro sul moleskine.
Elisa Mauro

INFO
Sito Ufficiale
Elisa Mauro su Facebook
Elisa Mauro su Instagram

(© The Parallel Vision ⚭ _ Elisa Mauro)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: