food

Insegniamo ai bimbi a mangiare e vivere in modo sano

Sano, giusto e con gusto! è un progetto educativo gratuito nato per promuovere tra i bambini un’alimentazione sana e sostenibile, abbinata a una regolare attività motoria.

Sano, giusto e con gusto! La sana educazione alimentare per i bimbi

Sano, giusto e con gusto! è un progetto educativo gratuito nato per promuovere tra i bambini un’alimentazione sana e sostenibile, abbinata a una regolare attività motoria.

I bimbi che imparano a mangiare, a cucinare e a vivere in modo salutare diventano più facilmente adulti consapevoli e capaci di adottare uno stile di vita orientato al benessere, alla sostenibilità e alla salute.

cooking-children-cucinare-con-bambini

Il progetto

Sano, giusto e con gusto! è un progetto dell’Istituto Oncologico Romagnolo, realizzato da oltre 100 dietisti nutrizionisti, provenienti da tutta Italia, associati ad ANDID, Associazione Nazionale Dietisti, e ASAND, Associazione Scientifica dell’Alimentazione, Nutrizione e Dietetica dei Dietisti italiani.

Una rete di professionisti sanitari formati in ambito universitario competenti su tutti gli aspetti dell’alimentazione della singola persona e delle comunità, dalle attività di educazione alimentare alla dietetica applicata alle patologie, che ha messo a disposizione la propria esperienza al servizio della salute dei più piccoli.

Il progetto è promosso dalla Federazione nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.

L’alimentazione dei bambini al tempo del Covid-19

In risposta all’emergenza Covid-19, che si è tradotta in un cambiamento radicale delle abitudini quotidiane di grandi e piccoli, Sano, giusto e con gusto! mette a disposizione gratuitamente tante risorse utili per imparare le buone abitudini a tavola divertendosi:

  • video pillole
  • giochi
  • quiz
  • fiabe
  • ricette bilanciate ma anche gustose, da preparare insieme a tutta la famiglia

E poi tanti consigli strategici e guide pratiche per incoraggiare i bambini a uno stile alimentare sano, per far assaggiare nuovi cibi ai più piccoli evitando capricci e per convincerli a mangiare frutta e verdura, soprattutto ai tempi del Covid-19.

Un’opportunità di educazione alimentare

Oggi sembra indispensabile riorganizzare il nostro tempo, trasformando magari questo periodo complesso in una preziosa opportunità per l’educazione alimentare dei bambini.

A questo proposito la dottoressa Annamaria Acquaviva, promotrice del progetto, dietista nutrizionista e farmacista, ha messo a punto una serie di linee guida a supporto delle famiglie.

Ci vuole davvero tanta passione, determinazione e pazienza con i più piccoli. Mai scoraggiarsi però: basti pensare che possono essere necessari fino a 10 o addirittura 15 assaggi di un nuovo alimento prima di farlo apprezzare a un bambino” racconta Annamaria.

Ecco allora qualche consiglio utile:

  • ROUTINE

I bambini hanno bisogno di rituali capaci di dare loro sicurezza: in questo periodo la fame potrebbe essere dettata dalla noia o dall’ansia percepita dalla nuova situazione. A tavola è meglio continuare con l’abitudine dei 3 pasti e 2 spuntini al giorno, mantenendo, con elasticità, gli orari regolari.  Anche per bere si può creare una routine: dopo ogni gioco, dopo ogni video lezione etc.

  • EQUILIBRIO. IL PIATTO SANO, GIUSTO E CON GUSTO!

Il menu deve essere ben bilanciato e composto da tutti i nutrienti essenziali per la crescita: proteine, anche quelle vegetali come i legumi, evitando le carni processate come i salumi e i würstel; verdura e frutta, variando spesso i colori e preferendole di stagione; fonti di cereali, favorendo i cereali in chicco, come orzo, farro e riso. E poi olio extravergine di oliva, il principe della dieta mediterranea, per condire e acqua.

  • MENU SETTIMANALE A PROVA DI BAMBINO

Coinvolgere i piccoli nella scelta del menu della settimana è un’ottima strategia. E poi spazio alla fantasia, trasformando i piatti in fiabe, cartoni animati o volti sorridenti.

  • IN CUCINA TUTTI INSIEME

Cucinare insieme permette ai bambini di manipolare alimenti di diverse consistenze, di assaggiare nuovi sapori e di imparare a conoscere odori e aromi dei cibi. Ai bambini si possono affidare i compiti più semplici come preparare le polpette, schiacciare le verdure e pesare gli ingredienti.

  • IL BUON ESEMPIO

Più dell’imposizione funziona il buon esempio anche nell’alimentazione. Come possiamo pretendere che inizino la giornata facendo il pieno di energia, se siamo noi i primi a saltare la colazione? I piccoli osservano gli adulti e i loro piatti: l’esempio è contagioso.

Lo stesso vale per l’attività fisica che possiamo anche fare coi bambini. Senza dimenticare che anche il gioco è un ottimo sport!

mani-farina-cucinare-sano-giusto-e-con-gusto
(Photo Credit Andrii Zastrozhnov – Shutterstock.com)

Il campionato di ricette

Iniziata a gennaio 2020, la prima edizione di Sano, giusto e con gusto! ha visto crescere di giorno in giorno il numero di adesioni al progetto.

Un vero e proprio percorso dedicato alla salute e al benessere dei bambini che culmina con il Campionato di ricette.

Questa fase ha un ruolo importantissimo per il successo del programma di educazione alimentare, come dimostrato dai risultati dei precedenti progetti e confermato dalla letteratura scientifica.

Obiettivi del campionato sono:

  • l’incoraggiamento di un’alimentazione gustosa, sostenibile, equilibrata
  • la valorizzazione del momento pasto come occasione educativa e socializzante

I bambini sono invitati a creare un piatto unico o un menu che includa verdure, cereali, proteine, grassi buoni, frutta e che rispetti il regolamento dedicato al Campionato delle ricette.

A ispirare le ricette una serie di linee guida:

  • la fantasia, perché i piatti dovranno essere non solo buoni da mangiare ma anche belli da vedere;
  • il superamento della prova assaggio da parte dei bambini;
  • l’approvazione da parte della famiglia;
  • la preparazione delle ricette in compagnia degli adulti di riferimento;
  • i principi di ecosostenibilità e di riduzione degli sprechi, in quanto le ricette dovranno prevedere verdure di stagione, ingredienti del territorio e quando esistenti packaging il più possibile ridotti e riciclabili

In programma per la fine di maggio2020 ci sarà poi l’evento finale virtuale con la premiazione delle migliori ricette.

La valutazione delle ricette sarà affidata a un selezionato gruppo di medici, dietisti nutrizionisti, pedagogisti e altri professionisti della salute.

Tutti i bambini riceveranno un attestato di partecipazione.

Inoltre tutte le ricette partecipanti saranno raccolte all’interno di un eBook che sarà disponibile gratuitamente.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)
(Foto di copertina: Photo Credit Andrii Zastrozhnov – Shutterstock.com)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: