Cultura

Pitture, sculture e bronzi di Ostia Antica: online il video del Mibact

Pitture, sculture, bronzi, avori e reperti ceramici nel video del Mibact dedicato al Parco Archeologico di Ostia Antica.

Online su YouTube pitture, sculture, bronzi del Parco di Ostia Antica

Eppur si espone, un’opera al mese dai depositi al Museo Ostiense” è il nuovo contributo video realizzato dal Parco Archeologico di Ostia disponibile sul canale YouTube del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

In questo ricchissimo spazio virtuale vengono raccontati dall’inizio dell’emergenza Coronavirus i musei, i parchi archeologici e gli istituti autonomi statali, i quali hanno fornito contributi audiovisivi di ogni genere per permettere alle persone a casa di rimanere in contatto con il patrimonio culturale nazionale.

Il progetto “Eppur si espone”

Nel breve filmato, sottotitolato in inglese, le archeologhe e gli archeologi del Parco di Ostia Antica illustrano l’esposizione temporanea “Eppur si espone”, allestita tra giugno e dicembre dello scorso anno presso la sala XI del Museo Ostiense, dove ogni mese sono state esposte opere di diverso genere artistico e storico, custodite nei depositi e non visibili a pubblico. 

Si tratta, in particolare, di pitture, sculture, bronzi e avori e reperti ceramici d’uso quotidiano.

La mostra è stata un’occasione per far conoscere la collezione di 20 piccoli bronzi composta da raffigurazioni di divinità e di animali in miniatura, databili tra il I e il III secolo d.C., rinvenuti nel Caseggiato dei Molini.

Presenti inoltre i dipinti più rappresentativi dell’immagine che i nostri avi romani volevano lasciare di sé all’interno delle loro tombe e gli oggetti in avorio e in osso provenienti da diversi contesti, ritrovati nel corso degli anni all’interno dell’area archeologica.

Tra questi ci sono una valva di dittico datata alla metà del V secolo d.C., una placca in avorio decorata, bambole, coltelli, dadi da gioco e tessere in osso, una categoria di oggetti che aveva tutti usi differenti nella società dell’epoca. 

bronzi-sculture-busti-ostia-antica

In mostra il “dietro le quinte” dei beni culturali

Con questa iniziativa il Mibact, attraverso un impegno corale di tutti i propri istituti, mostra così non solo ciò che è abitualmente accessibile al pubblico, ma anche il dietro le quinte dei beni culturali con le numerose professionalità che si occupano di conservazione, didattica, tutela, valorizzazione.

Attraverso il sito e i propri profili social Facebook, Instagram e Twitter il Ministero rilancia le numerose iniziative digitali in atto. Sulla pagina La cultura non si ferma del sito beniculturali.it, in continuo aggiornamento, sono inoltre già presenti diversi contributi dei luoghi della cultura statali.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

1 comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: