Arte

“Un Metro”, arriva la nuova opera dello street artist Maupal

Maupal fa parlare ancora di sé con una nuova opera posizionata nella sua tanto amata Borgo Pio: “Un Metro”.

A Borgo Pio arriva “Un Metro” firmata dallo street artist Maupal

Mauro Pallotta, in arte Maupal, artista al limite dell’impertinenza, fa parlare ancora di sé con una nuova opera posizionata nella sua tanto amata Borgo Pio: “Un Metro”.

L’opera vuole dar rilievo ad un comportamento che presto dovrà diventare un’abitudine per tutti i cittadini del mondo, forse anche per gli adorabili personaggi dei cartoon educativi, ed è un chiaro omaggio al regista Gene Deitch, da poco scomparso.

“Un Metro”

I protagonisti indiscussi di “Un Metro” sono 2 tra i più famosi e simpatici personaggi del mondo dei più piccoli: Tom & Gerry

Secondo Maupal, ciò che entrerà a far parte della nostra quotidianità sarà il rispetto per le distanze sociali e per l’utilizzo delle mascherine protettive, abitudine rivolta ad una precauzione di ordine sanitario che con il tempo però diverrà una forma di educazione e riguardo per il nostro prossimo, sia a livello mentale che umano.

Sarà molto più complicato per il più forte sormontare il più debole, in ogni senso e in ogni circostanza. Questo credo, questo spero” afferma Maupal con la sua nuova opera ai tempi del Covid-19.

tom-e-jerry-maupal-un-metro

Biografia

Mauro Pallotta nasce a Roma nel 1972 dove frequenta l’Accademia delle Belle Arti, rivela da subito una mano felicissima nel disegno e una spiccata ironia che traspare nei concetti delle sue creazioni.

Dopo anni di sperimentazione pittorica mostra un vivo interesse per le potenzialità scultoree insite nella lana d’acciaio, che usa come supporto per figurazioni in cui immagini a prima vista abbozzate si ricompongono con estrema efficacia realistica nella retina dell’osservatore.

Conferma così un’estrema versatilità nel modellare soggetti diversi, colti nelle espressioni più caratteristiche e indicative della loro natura.

Maupal espone in tutto il mondo, principalmente a Londra, Roma, Miami.

Dal 2014, dalla sua prima opera in strada (SuperPope), diversifica il suo percorso sia nella sfera della fine art che in quella della street art, dove è universalmente riconosciuto come uno degli esponenti di spicco dopo aver dipinto Papa Francesco, la Regina Elisabetta e Donald Trump.

Nel suo curriculum della fine art e della street art sono presenti mostre in tutto il mondo in fiere, musei e gallerie, oltre a partecipazioni in opere di street art, anche a livelli istituzionali e internazionali.

Hanno scritto di lui i più importanti quotidiani del mondo, tra i quali The Wall Street Journal, USA Today, NYTimes, The Guardian, The Daily Mail, The Indipendent, Daily Telegraph, The Sun, Times, Le Monde, L’Equipe, LeFigaro, LeParisienne, Der Spiegel, El Pais, El Mundo, O Globo ecc.

Nel 2016 il famosissimo tabloid newyorkese ARTNET stipula una classifica dei primi 30 street artist più influenti al mondo e lo posiziona al 21esimo posto nel pianeta.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

1 comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: