Fotografia

Pochi giorni alla mostra su Ustica e il fascismo alla Casa della Memoria

Sarà inaugurata venerdì 6 settembre alla Casa della Memoria e della StoriaIl confino politico a Ustica nel 1926-1927“, un’esposizione che si propone di recuperare alla memoria collettiva e di restituire alle giovani generazioni alcuni frammenti di una pagina importante della nostra storia locale e nazionale come è quella del confino di polizia all’epoca fascista.

Il confino politico a Ustica nel 1926-1927 – Immotus nec iners“, ad ingresso libero, espone una vicenda contrassegnata da forti passioni e da grandi ideali che può essere il racconto di tante vite spezzate solo per affermare un diritto come quello della libertà di pensiero.
confino-politico-fascista-ustica-casa-della-memoria-2019-143La mostra propone immagini, testimonianze e documenti riguardanti alcuni protagonisti, tra cui Gramsci e Bordiga, mettendo insieme vicende politiche e umane collocate nello scenario fisico, culturale e antropologico di Ustica. Le fotografie provenienti da archivi pubblici e privati, i documenti e le testimonianze scritte dai protagonisti di quella singolare vicenda, pur nella loro incompletezza, consentono di conoscere meglio, attraverso una ricostruzione cronologica e tematica, i luoghi, i personaggi, gli eventi, i momenti e le atmosfere della vita confinaria a Ustica negli anni ’20 nonché alcuni aspetti del contesto “fisico” e sociale isolano in cui essa si inserì. Un microcosmo che divenne laboratorio politico e culturale.

La presentazione della mostra inizierà alle 17.30 in Via San Francesco di Sales 5 (zona Trastevere) e conterà sugli interventi del dottor Vito Ailara (presidente Centro Studi e Documentazione isola di Ustica), della professoressa Noemi Ghetti (saggista gramsciana – Gruppo Storia Associazione “Amore e Psiche”) e della vice presidente ANPI Roma Marina Pierlorenzi. La curatela dell’esposizione, che andrà avanti fino a martedì 24 settembre, è di Vito Ailara e Massimo Caserta.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...