Musica

#LiveReport: La Incudine incanta “Non è mica…”, Guidi sempre in testa

Giovedì 6 dicembre si è svolta nel caldo e familiare salotto di ‘Na Cosetta la seconda puntata del contestNon è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore”. Dopo l’inconfondibile sigla veniamo catapultati nel tema della serata: 

Quando un amore finisce ti avverte che non è mai esistito.
Perché un vero amore non finisce mai

Questa era la traccia firmata da Silvano Agosti su cui gli artisti in gara dovevano esprimere il proprio estro creativo scrivendo una canzone in un mese.

La serata inizia con un trascinante Antonio Mantino che con il suo ritmo folk si lancia in uno sfogo interrogandosi se l’amore finito fosse realtà o finzione quando tutto ciò che resta da fare una volta lontani dal porto è continuare a remare. Arrivano poi Nicolò Annibale, che racconta di vendere tutto ciò che gli ricorda la sua storia finita su Shpock, e Valeria Vil (all’anagrafe Valeria Villeggia) che cambia nettamente l’atmosfera con la sua arpa e la sua voce con echi lontani e antichi che narra di un amore malato e violento.

Il quarto artista in gara per questa serata di “Non è mica… è Edy Paolini che svela una donna capace di guardare in faccia senza paura la fine di un amore, dando al qui ed ora la stessa dignità del per sempre. Mentre Lorenzo Lepore ci accompagna dall’inizio di una storia alla promessa di una vita insieme, fino all’improvvisa voglia di scappare.

Arriva il turno dell’ospite della serata: Francesca Incudine, reduce dal premio Bianca d’Aponte e dalla Targa Tenco per la miglior opera dialettale con il suo album “Tarakè” che, accompagnata magistralmente da Carlo Valente alla fisarmonica su “Hotel Supramonte” di Fabrizio De André, crea un momento di grande poesia. Luca Guidi riapre la competizione cantando la sua visione dell’amore: non finisce mai, ma passa di mano. Invece l’interpretazione di Claudio Cirillo è che il passare del tempo non peserà sull’amore vero, anche davanti a 2 persone che si amano e stentano a trovare il coraggio per dirselo. 

Gli ottavi in gara sono i Cartabianca che ci trasportano in una tenera e irriverente invettiva dedicata ai loro fallimenti passati fatti di grandi aspettative, fino a smettere di vivere nella fantasia per sperimentare finalmente l’amore nella realtà, mentre Le Foglie raccontano dell’attesa di un amore che non torna più.

Giorgia Groccia, in arte Caffellatte, accompagnata alla chitarra da Francesco Chini de Le Teorie di Copernico vincitore della scorsa edizione di “Non è mica…”, canta l’attimo per dirsi che un amore è finito, quando ormai non ci fa più nessun effetto. Infine l’undicesimo uomo, che questa sera è Luca Rossetti, ci porta la sua dolcissima dichiarazione d’amore per la sua famiglia lontana.

Mentre si contano i voti della giuria formata da Daniela Esposito che valuterà il testo, Enrico Deregibus la composizione musicale e l’ospite Francesca Incudine l’interpretazione, è proprio quest’ultima a tornare sul palco con 2 suoi brani e ci spiega l’esigenza di cantare in siciliano per dare fisicità a un sentimento così alto come l’amore.

Siamo al momento della classifica generale:

1) Luca Guidi
2) Cartabianca
3) Lorenzo Lepore
4) Nicolò Annibale
5) Claudio Cirillo
6) Antonio Mantino
7) Valeria Vil
8) Le Foglie
10) Giorgia Groccia e Edy Paolini 

I preferiti del pubblico sono stati i Cartabianca con 13 voti, primi anche nella giuria di qualità. La cosa che ha piacevolmente stupito in primis la giuria ma anche la platea è stata la capacità degli artisti di dare ognuno un’interpretazione diversa alla fine di un amore, partendo chi dalla rabbia, chi dalla provocazione, chi dal divertimento, dalla speranza, dal distacco.

L’appuntamento con la terza puntata di “ Non è mica…”, sempre dal palco di ‘Na Cosetta (Via Ettore Giovenale 54, zona Pigneto), è per giovedì 10 gennaio 2019 con la traccia firmata dal poeta moderno Andrew Faber: 

Sai cosa ti dico?
Me lo tengo frantumato questo cuore.
Che fa un rumore strano.
Disordinato e bello.
Come tutte le cose mezze rotte”

The Parallel Vision ⚭ ­_ Valentina Dispari)
(Foto: © Luana Iorillo)

Annunci

2 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...