Arte

Mappe Sonore, al Goethe l’arte che dà forma all’invisibile

Si intitola “Mappe Sonore” la mostra che inaugurerà al Kunstraum Goethe, lo spazio interdisciplinare del Goethe-Institut di Via Savoia 15 (zona Piazza Fiume) e che ospiterà 3 tra le artiste più interessanti della scena della sound art contemporanea: Micol Assaël, Christina Kubisch, Aura Satz.

Mappe Sonore” punta l’obiettivo su suono e scienza applicata, strumenti fai da te, software e algoritmi, con opere che aspirano a dare forma all’invisibile, un compito che oggi riesce grazie anche alla nascita di tecnologie e intelligenze artificiali sempre più evolute allo scopo di dare concretezza visiva alle onde sonore, a creare visioni e nuovi immaginari.

41406733_2441842049176200_4311577575211139072_nCon incontri, perfomance e workshop, in “Mappe Sonore” saranno approfonditi i sempre più labili confini tra reale e virtuale e come questi incidono sulla nostra percezione della realtà influenzando la nostra vita e gli spazi fisici in cui viviamo.

Mappe Sonore“, a cura di Valentino Catricalà, inaugurerà sabato 29 settembre alle 18 e sarà aperta fino all’8 marzo 2019 (ad ingresso libero) nei seguenti orari:

– Lunedì: 14–19
– Martedì-Venerdì: 9–19
– Sabato: 9–13

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...