Arte

Risonanza Cinese, Oriente e Occidente si fondono al Vittoriano

Si chiama “Risonanza Cinese” l’imponente esposizione allestita presso l’Ala Brasini del Complesso del Vittoriano che illustra la nascita e lo sviluppo, all’interno della tradizione artistica cinese, della tecnica della pittura ad olio, “importata” da alcuni studenti orientali dall’Europa tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.

Risonanza Cinese” propone oltre 150 opere di 63 artisti che fanno parte di una mostra itinerante, proveniente in questo caso da Parigi. “Il tema fondamentale di questo evento è che i pittori cinesi lavorano con la tecnica occidentale della pittura ad olio. Ma dietro l’aspetto tecnico c’è quallo artistico, culturale e morale” spiega Claudio Strinati, uno dei 3 curatori di “Risonanza Cinese” assieme a Nicolina Bianchi e Zhang Zuying.

C’è una grande qualità esecutiva delle opere, l’impegno è molto alto e questi artisti non sono per niente omologati” continua Strinati. “La mostra è caratterizzata dalla presenza di 2 grandi personaggi: gli esseri umani e la natura. E poi dobbiamo mettere in evidenza il punto di massimo contatto tra noi e loro, ovvero la grande attitudine narrativa, radicata sia nella tradizione occidentale che orientale“.

Risonanza Cinese“, infatti, si pone l’obiettivo di esaltare lo stretto legame esistente tra Oriente e Occidente e mettere in evidenza l’influenza che le correnti artistiche europee hanno avuto sull’arte cinese.

Le opere esposte rappresentano la vetta della pittura cinese contemporanea, così diversa da quella tradizionale perché, ovviamente, molto più giovane. In mostra ci sono opere di Zhan Jian Jun, Yang Feiyun, Xu Jiang, Chao Ge e di tantissimi altri che mettono insieme un percorso espositivo di grande valore, con rappresentazioni dalla forte connotazione occidentale.

Siamo felici di presentare oggi la pittura cinese nella patria del Rinascimento“, chiude Zhang Zuying. “La preparazione di questa mostra è durata un anno e mezzo e abbiamo raccolto opere da tutto il Paese e da artisti di ogni generazione. Speriamo che il dialogo con l’Italia possa continuare e che i lavori vengano apprezzati anche dal pubblico italiano“.

Risonanza Cinese” rimarrà aperta fino al 9 settembre tutti i giorni, dalle 9.30 alle 19.30. Il costo del biglietto è di 5 euro.

The Parallel Vision ⚭ _ Paolo Gresta)

Annunci

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...