Arte

Mimì Quilici Buzzacchi, 50 opere alla Galleria d’Arte Moderna di Roma

Mimì Quilici Buzzacchi. Tra Segno e Colore” è l’esposizione dedicata alla pittrice di Medole che si terrà alla Galleria d’Arte Moderna di Roma nell’ambito della mostra “Roma Anni Trenta. La Galleria d’Arte Moderna e le Quadriennali d’Arte 1931 – 1935 – 1939”.

Aperta da oggi fino al 27 novembre, “Mimì Quilici Buzzacchi” si sviluppa all’interno di tre sale della Galleria che ospiteranno circa 50 opere tra dipinti, opere grafiche e documenti dell’artista lombarda, protagonista di una lunghissima carriera iniziata alla fine degli anni ’20 a Ferrara e proseguita a Roma dagli anni ’50 fino alla morte nel 1990.


Alle sezioni dedicate all’opera pittorica e alla grafica se ne aggiunge una terza in cui sono rappresentati gli artisti più vicini a Mimì Quilici Buzzacchi: Tato, Carlo Socrate, Filippo De Pisis, Virgilio Guidi.

L’omaggio all’artista, promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura, è a cura di Federica Pirani, Gloria Raimondi e Maria Catalano, in collaborazione con l’Archivio Mimì Quilici Buzzacchi.


Notissima per la sua opera incisoria e in particolare la xilografia, che praticò con continuità fin dagli esordi, Mimì Quilici Buzzacchi ha attraversato il ‘900 lavorando incessantemente in un confronto continuo con i protagonisti della cultura del suo tempo. Incoraggiata da Filippo De Pisis, che fu tra i primi a coglierne le qualità, crebbe professionalmente a Ferrara, negli anni in cui ne celebrava il “mito” Achille Funi, che con Tato, Carlo Socrate e molti altri fu tra gli amici più cari dell’artista e del marito, il giornalista Nello Quilici, direttore del “Corriere Padano“.

Un’interessante selezione di documenti, volti a illustrare la figura e l’attività dell’artista, completa la mostra insieme alla proiezione del video “Immagini da sequenze amatoriali tratte dall’archivio privato della famiglia Quilici” (F. Quilici – R. Pastori – M. Grassi, 1998, con musiche di A. Breschi).


L’ingresso è di 7,50 Euro, ridotto 6,50. La Galleria d’Arte Moderna di Roma si trova in Via Francesco Crispi 24. Ulteriori dettagli su “Mimì Quilici Buzzacchi. Tra Segno e Colore” sono disponibili collegandosi al sito www.galleriaartemodernaroma.it oppure cliccando sulla sua Pagina Facebook Ufficiale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...