#MusicaNuova Musica

#MusicaNuova: Weird, “A Long Period of Blindness”

Se avete voglia di ascoltare un disco shoegaze come si deve, non serve rifugiarsi nei classici e vivere di nostalgia perché tanto “non c’è più lo shoegaze di una volta”. Basta far partire “A Long Period of Blindness“, il secondo album dei romani Weird, per capire che di musicisti eccellenti e di menti psichedeliche ne siamo circondati. Beh, ecco, magari circondati no, ma di certo sono molte più di quelle che sospettiamo. Perché questo disco, uscito a marzo dello scorso anno per la Lady Sometimes Records, soddisfa di brutto gli amanti del genere e regala un viaggio affascinante e poetico a tutti i discepoli di My Bloody Valentine, Amusement Parks on Fire, Slowdive, Swervedriver e simili.

10922817_715825961865750_7564526240625973907_n
Nati a Roma nel 2011, i Weird sono formati da Marco Barzetti (chitarra e voce), Massimiliano Pecci (batteria) e Giovanni Romano (basso), aiutati da Marco Compagnucci al desk di regia. “A Long Period of Blindness” arriva a due anni di distanza da “Desert Love For Lonely Graves“, loro debutto del 2013 e non sembra affatto risentire della sindrome del “sophomore slump“, ovvero quel “crollo al secondo tentativo” che colpisce un artista schiacciato dalle aspettative. I Weird, al contrario, sono cresciuti, e anche molto bene. Suoni calibrati, grande qualità nella registrazione, riverberi e distorsioni ovunque: il secondo album del gruppo romano gronda melodia e malinconia da tutte le sue 8 tracce, tenendo ben salda tra le mani una notevole coerenza compositiva, filo conduttore decisivo per far risultare maturo un lavoro discografico.

Insomma, ascoltate “A Long Period of Blindness” e rilassatevi. Crogiolatevi nella nostalgia, fate appello ai vostri ricordi più malinconici, godete del tepore di una dolcissima tristezza. I Weird vi accompagneranno ovunque vogliate in questi territori desolati, eppure gonfi di sogni colorati. Rilasciando poco a poco il loro siero di armonie avvolgenti di cui difficilmente vi libererete.

a3069742077_10

WeirdA Long Period of Blindness
Etichetta: Lady Sometimes Records
Anno: 2015
Genere: Shoegaze, Dream-Pop

Tracklist:
1) The Circle Is Closed Except Where It Bleeds
2) Dead Wax
3) Infinite Decay
4) The Sound Of Your Heartbreak
5) Widow
6) (Crescendo)
7) Gaze
8) Swans

Info:
Profilo Facebook Ufficiale
Sito Ufficiale

1 comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: