Festival

MArteLabel, certificazione delle opere e merchandising artistico tra le novità dell’Etichetta dell’Arte

La nuova sfida di MArteLive si chiama MArteLabel, non una semplice etichetta di musica indipendente, ma una vera e propria “Etichetta dell’Arte” che agisce in più settori e lavora sulla mescolanza delle varie espressioni artistiche, che trovano sintesi in un prodotto sì musicale ma caratterizzato da una forte ecletticità e ibridazione. Questo è stato reso possibile grazie all’humus in cui MArteLabel affonda le proprie radici, la vera innovazione della struttura, ossia il MArteLive System: un sistema di connessione ad ampio raggio, una rete di contatti, eventi, progetti ed iniziative collegati tra loro dal MArteLive, primo festival in Italia che unisce 16 categorie artistiche diverse (musica, teatro, danza, circo, letteratura, cinema, videoclip, pittura, fotografia, grafica, graffiti/writing, fumetto, artigianato, moda, dj, vj).
marte-lab1
Il primo passo è stato riportare l’attenzione sulla musica dal vivo. Ma da qualche anno MArteLabel lavora su una visione più ampia, su un progetto più esteso che ha trovato la sua evoluzione naturale nella nascita della Factory. Un contenitore che nel 2015 vede la sua presentazione ufficiale e scaturisce dall’esigenza di mettere a disposizione degli artisti una seria e consolidata proposta nell’ambito della progettazione e realizzazione di un prodotto musicale che voglia essere di qualità, originale e competitivo. E proprio a questa idea si lega il lancio di una nuova piattaforma di servizi e una serie di prodotti innovativi, unici nel mercato discografico italiano, primi tra tutti: la certificazione delle opere e il merchandising artistico.

unpalcopertutti1
la Factory, ribattezzata poi ScuderieMArteLabel, è lo spin-off della già consolidata agenzia multidisciplinare per artisti emergenti e non, ScuderieMArteLive, nata dall’esperienza quindicinale del festival e dal contatto con i circa 50mila artisti con cui negli anni si è avuto modo di collaborare. Delle Scuderie fanno parte fotografi, fumettisti, pittori, grafici, ballerini, acrobati, circensi, artigiani, videomaker, scenografi, attori, performer, fashion stylist, cellule di quel tessuto ibrido che è MArteLabel. L’organo da cui l’etichetta attinge per lo sviluppo e promozione di un progetto e su cui può contare per erogare molti dei servizi attualmente attivi.

logo-scuderiemartelive
Come funziona il sistema della Factory? Mettiamo il caso che una band abbia bisogno di un videoclip per il lancio del singolo che anticipa il disco, ma anche di una copertina con un artwork particolare, e magari una volta iniziato il tour anche di un merchandising personalizzato. Quello che MArteLabel fa è coinvolgere i vari artisti delle Scuderie attraverso una “call to action”, ai quali viene sottoposto il progetto, così da poter formulare una proposta. Alla fine i musicisti avranno più possibilità di scelta senza il minimo sforzo, gli verranno presentate una serie di opzioni e quello che dovranno fare sarà semplicemente scegliere quella che li colpisce maggiormente. È la formula pragmatica di una filosofia più ampia che trova la sua sintesi nell’espressione “l’arte che aiuta l’arte”.
Logo_MArteLive
Tutto il MArteLiveSystem si regge sulla fiducia e sull’investimento reciproco consolidato tra gli artisti e la struttura. Un sistema in cui tutti gli attori dei vari settori artistici collaborano per dare vita ad un prodotto ibrido, eclettico, che si differenzi dalle proposte presenti oggi sul mercato. Sperimentare, scoprire, innovare sono elementi caratterizzanti della fisionomia MArteLabel.

Biennale-Martelive
I dischi non si vendono (e non è una novità), i ricavi che arrivano dai live spesso non bastano a far sopravvivere una band o una struttura. Quindi le soluzioni sono due: abbassare la testa di fronte alle pretese del mercato e, di conseguenza, allinearsi con la massa. Oppure stravolgere ogni schema predefinito, stringere un patto col Diavolo con il proprio coraggio e creare qualcosa di assolutamente nuovo, ben consapevoli del rischio che si corre.
logo-marteawards
MArteLive ha scelto questo secondo approccio dal 2008, da quando cioè il mercato discografico era in crisi totale ed era una corsa continua alla ricerca della sopravvivenza. Invece di subire la crisi, Giuseppe Casa, ideatore del format MArteLive nel 2001, cercava strategie per sfruttare le grandi opportunità che una crisi genera. I frutti di questo lavoro controcorrente sono sotto gli occhi di tutti: oggi MArteLive è una realtà consolidata, punto di riferimento nazionale e a 360 gradi per la cultura italiana, che una politica di estrema diversificazione ed ecletticità ha reso un modello per l’organizzazione di eventi e la promozione di tantissimi artisti emergenti, provenienti da tutto il territorio.
Info: www.martelive.it.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...