Arte

Fumetti, installazioni, performance e laboratori artistici sono al centro di “Seiemezza – Le Periferie dell’Arte”, fino al 14 giugno a Roma

Inaugurata ieri pomeriggio e aperta fino al 14 giugno, “Seiemezza” è la mostra promossa dall’Assessorato Cultura e Turismo di Roma presso il Centro Culturale “Elsa Morante” nel quartiere Laurentino, che ha come obiettivo quello di trasformare i residenti del quartiere da spettatori passivi a spett-attori, grazie alla riflessione artistica. Il progetto, che si sviluppa intorno all’idea che le “sei-e-mezza” sia l’orario in cui parte la routine quotidiana e si attivano i collegamenti tra il centro e le periferie della città, è ideato e progettato da Benedetta Carpi De Resmini in collaborazione con gli studenti della settima edizione del Master in Economia e Management dell’arte e dei Beni Culturali Business School del Sole 24 Ore, Roma.
Presso il Centro di Piazza Eugenio Montale, quindi, “Seiemezza – Le Periferie dell’Arte” ospiterà i lavori di tanti giovani artisti selezionati per le caratteristiche multiformi delle loro opere, che ben si sposano con il progetto di rivitalizzazione urbana attuata attraverso questa mostra “partecipata”. Ci saranno, tra gli altri, Marco Rapanelli e i suoi fumetti che raccontano lo scorrere del tempo e il suo incidere sul mutamento degli oggetti, della natura e dell’uomo stesso. Chiara Mu, artista romana che si esprime attraverso le sue installazioni e performance. Luana Perilli, che si concentra sull’analisi dell’oggetto di uso quotidiano e sulle strutture del linguaggio e della memoria grazie a video, scultura e animazioni.
Seiemezza – Le Periferie dell’Arte” si avvale anche della collaborazione di Zètema Progetto Cultura e non sarà solo una mostra statica, bensì un evento che coinvolgerà tutto il quartiere Laurentino 38 con laboratori artistici e multimediali, workshop, performance ed esplorazioni del territorio, come il progetto didattico “It’s Time to be Social” che vuole sensibilizzare gli abitanti attraverso il linguaggio dell’arte.
Riqualificazione delle periferie, sinergia tra studenti e mondo del lavoro e studio del tempo inteso nella sua duplice veste di immobilità e cambiamento sono dunque al centro di “Seiemezza“, evento frutto di un gruppo interdisciplinare di lavoro costituito da artisti, abitanti del territorio e giovani professionisti del settore. L’ingresso è gratuito e il Centro è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19.

18380f2bfbcd89bebbf45d35b47ba33c_provatemplateverde64936e87d7af87b8797bbafbdd153fb1_10345984_1020583071474841CSC1_2898806254879237602_n

rev150164(1)-oriseiemezza-le-periferie-dellarte(1)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...