Cultura libri

Libri da leggere, i consigli di Parallel per l’estate 2021

Libri da leggere, i consigli per l’estate 2021 della nostra redazione

Molti di voi sono già in vacanza, molti altri no ma ormai manca poco.

La redazione di The Parallel Vision è ancora qui che lavora (almeno per qualche altra settimana) e così cogliamo l’occasione per suggerirvi qualche bel libro da leggere in spiaggia, in montagna, davanti a un lago, in qualche café in giro per l’Europa o in posti esotici più o meno turistici o che conoscete solo voi.

Perché non c’è viaggio o vacanza che non includa un libro e non c’è valigia che si possa definire completa senza un’autrice o un autore a renderla perfetta.

Questi sono i consigli della Redazione Letteratura di The Parallel Vision per le vostre letture in vacanza!

giornata-mondiale-del-libro-book-day-2020
(Foto: Cesare Simoncelli)

Il bello dell’estate è stare a contatto con la terra e il mare, per questo i 2 libri che consiglio sono forse distanti, ma trattano ambedue di natura.

  • Il libro illustrato “Climbing. I grandi solisti dell’arrampicata” recentemente pubblicato da Rizzoli. È un meraviglioso libro di viaggi che racconta storie di luoghi incontaminati attraverso le più particolari vicende dei climbers che li abitano. Un libro di imprese e luoghi spettacolari che ti fa viaggiare con la mente e sprona anche a provare un nuovo sport
  • Cento sonetti d’amore” di Pablo Neruda, edito da Passigli Editore. L’amore passionale e puro del poeta che si trasfigura in amore per la natura, il luogo dove l’eros sboccia, dove si dirama in ogni sua forma. Libro perfetto per l’estate, per accompagnare le sue nuove passioni, lasciarle guidare dalla brezza serale, a ritmo del canto del poeta cileno

(Margherita Schirmacher)


Per primo consiglio “I racconti del libraio” di Martin Lantham (Rizzoli), per una lettura recettiva alle suggestioni.

Un curioso saggio sul libro attraverso i secoli, gli incontri, la difficoltà di potercisi dedicare indisturbatamente, l’amore, la generosa consunzione.

Perfetto per chi desidera immergersi con indolenza e curiosità in un (tutt’altro che) breve viaggio a portata di pagina. 

Il secondo titolo che suggerisco è “Agostino” (Bompiani), opera che credo abbia bisogno di pochi preamboli.

Per qualche ragione leggo Alberto Moravia ogni estate, solo durante questi mesi.

Credo che l’atmosfera di doloroso languore che permea la storia del protagonista colga bene l’essenza contraddittoria e irripetibile di questi giorni di metà stagione.

Consiglio una lettura assorta e priva di interruzioni. 

(Flavia Cidonio)


  1. Paul Guimard, “Le cose della vita” (L’Orma editore)

Passavamo senza soluzione di continuità da una vacanza a quella successiva, perfettamente a nostro agio nell’amicizia che ci legava, in uno stato di leggerezza che da un certo momento in poi non si ritrova più”.

Cosa succede quando si sta per morire? “Le cose della vita” di Paul Guimard è il libro perfetto da leggere sotto l’ombrellone, perché è una compagnia leggera.

La sua prosa scorrevole, i temi nostalgici, i discorsi pensati, di quelli da sottolineare con la matita, la nostalgia per il mondo che è stato e delle estati dell’infanzia.

Un uomo alla guida sta per compiere un gesto consueto, quello di accendersi una sigaretta, un gesto che diventa fatale. 

Piaceri malinconici, le scelte fatte che non si amano più, il passare degli anni e la perdita della giovinezza, avanzando verso quell’età in cui “il cuore comincia a invischiarsi nei ricordi. A furia di guardare al passato si diventa sospettosamente compiacenti nei confronti di sé stessi”.

E bastano i luoghi o gli odori a far tornare i ricordi. È la sensibilità verso i dettagli a rendere questa lettura intima e piacevole. 

2. Ingrid Persaud, “Love after love” (edizioni e/o)

Un libro dolorosamente bello, perfetto per chi vuole ritrovare la sensazione di non riuscire a staccarsi dalle pagine di un libro.

Ci sono le storie, gli odori, le tradizioni, i segreti che si nascondono dietro una famiglia.

E la certezza che anche la famiglia più strampalata possa essere “casa”.

Una prosa calda e avvolgente quella di Ingrid Persaud che in questo libro parla a 3 voci: una donna, un uomo e un bambino. Una famiglia atipica nell’isola di Trinidad, con tutte le sue caratteristiche, leggende, storie antiche e storie violente.

(Giusy Esposito)


Biscotti e Sospetti” di Stefania Bertola è la lettura perfetta per chi vuole divertirsi e ama le commedie romantiche.

Le 2 protagoniste, Violetta e Caterina, sono sorelle rimaste al verde.

Si sono appena trasferite in una villetta di campagna al cui interno si intrecciano le disavventure amorose di tutti i condomini.

L’autrice gioca con l’iperbolico nel quotidiano, ottenendo così un effetto spassoso e rocambolesco.

Patagonia Express” di Luis Sepùlveda è il libro per chi ama viaggiare ed esplorare posti esotici.

Il lettore viene trasportato nell’entroterra della Patagonia, protagonista assoluta del libro, attraverso il Gran Fiordo di Aisén e i piccoli villaggi sulle rive dei laghi o nella foresta.

La narrazione è arricchita da numerosi aneddoti del posto e dalle tradizioni culinarie molto particolari.

Un diario di bordo per chiunque desideri fare un viaggio dall’altra parte del mondo in poco più di 100 pagine.

(Ilaria Alleva)

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)
(Foto di copertina: © Cesare Simoncelli)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: