Cultura Musica

Altri 50 milioni a sostegno di live club, concerti e autori

Altri 50 milioni a sostegno di live club, concerti, autori e artisti

50 milioni di euro per live club, concerti, autori, artisti interpreti ed esecutori

Dario Franceschini

Altri 50 milioni di euro per il sostegno della musica si aggiungono alle ingenti risorse fin qui stanziate, pari a oltre 1 miliardo di euro, per sostenere il settore dello spettacolo dal vivo, particolarmente colpito a causa della pandemia“: queste le parole del Ministro della Cultura Dario Franceschini al momento di porre la firma sul nuovo decreto che stanzia ulteriori aiuti ai settori della cultura più in difficoltà.

È stato detto sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria: questo settore, che sta vivendo una crisi drammatica, va aiutato fino al completo ritorno alla normalità. È un’espressione alta e particolarmente popolare della creatività italiana, che merita ogni supporto”. 

playing-guitar-chitarra-mani-suonare
Photo by Brent Keane on Pexels.com

Le risorse investite

Il nuovo decreto approvato da Franceschini destina:

  • 15 milioni di euro al ristoro di live club e altri operatori nel settore della musica dal vivo
  • 10 milioni di euro agli organizzatori di concerti, per compensare le perdite dovute alle date annullate o alla mancata programmazione di date
  • 25 milioni di euro agli autori, artisti interpreti ed esecutori per i mancati incassi

I fondi già messi in campo

Il MiC, quando ancora fino a pochissimo tempo fa si chiamava MiBACT, aveva già stanziato 10 milioni di euro per la musica dal vivo utilizzando le risorse del fondo per le emergenze spettacolo, cinema e audiovisivo istituito con il Decreto Cura Italia e potenziato con il Decreto Rilancio.

Le misure per il settore della Cultura

Negli scorsi mesi i fondi stanziati per il mondo della cultura sono stati 3,2 miliardi di euro (3.238,2).

Per quanto riguarda le categorie specifiche di live club, concerti, autori, artisti interpreti ed esecutori, questa è stata la ripartizione fino ad oggi:

Lavoratori dello spettacolo

  • 252 milioni di euro a sostegno dei lavoratori autonomi e intermittenti del mondo della cultura e dello spettacolo che hanno ricevuto un’indennità speciale di 600 euro nel mese di marzo, successivamente elevata a 1.000 euro
  • 20 milioni di euro per sostenere attori, artisti e maestranze iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo, scritturati per lo svolgimento di spettacoli non andati in scena tra il 23 febbraio e il 31 dicembre 2020
  • 15 milioni di euro per sostenere gli operatori dello spettacolo viaggiante
  • 5 milioni di euro per sostenere i fornitori di beni e servizi per lo spettacolo: sartoria, modisteria, parruccheria, produzione calzaturiera, attrezzeria, buffetteria

Spettacolo dal vivo

  • 348 milioni di euro del FUS 2020 elargiti a tutti gli operatori in deroga agli obblighi
  • di produzione
  • 90 milioni di euro nel 2021 come rifinanziamento del Fondo emergenza Covid
  • 53,6 milioni di euro di ristori per sostenere le tante piccole realtà “EXTRA FUS” attive in teatro, musica, danza e circo
  • 50 milioni di euro in più per il FUS a partire dal 2021
  • 14 milioni di euro per sostenere i teatri e le sale per i mancati incassi da biglietteria dovuti alle misure di contenimento della pandemia
  • 10 milioni di euro per sostenere le scuole di danza private
  • 5 milioni di euro per sostenere i teatri di rilevante interesse culturale, i Centri di produzione teatrale, i teatri di tradizione e i centri di produzione danza
  • 1 milione di euro per sostenere il Fondo nazionale per la rievocazione storica

Musica

  • 40,3 milioni di euro per proseguire nel percorso di risanamento delle Fondazioni Lirico Sinfoniche
  • 20 milioni di euro a sostegno dei professionisti della musica dal vivo, gestori di live club, organizzatori di concerti, comprese le nuove realtà nate nei primi due mesi del 2020
  • 12 milioni di euro per gli organizzatori di concerti annullati per l’emergenza sanitaria
  • 10 milioni di euro alle famiglie per sostenere le lezioni di musica degli under 16
  • 5,3 milioni di euro per sostenere l’industria musicale, discografica e fonografica
  • 3 milioni di euro nel 2021 per istituire il Fondo per il Jazz che diverrà categoria autonoma del FUS 
  • 1 milione di euro per sostenere le espressioni musicali popolari con l’incremento del Fondo per festival, cori e bande
  • 1 milione di euro a partire dal 2021 per sostenere l’orchestra giovanile Luigi Cherubini fondata da Riccardo Muti

Autori, interpreti, esecutori

  • 93 milioni di euro per sostenere autori, interpreti, esecutori e mandatari per la riscossione del diritto d’autore, anche utilizzando i residui della liquidazione del vecchio IMAIE 
  • Legge Bacchelli: 250 mila euro a sostegno di personalità del mondo della cultura e dello spettacolo che vivono in stato di particolare necessità

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: