Attualità

“Sì” ai trapianti: torna la giornata nazionale donazione organi

Diciamo “sì” ai trapianti: torna la giornata nazionale per la donazione

Parte “Diamo il meglio di noi“, la campagna promossa dal Ministero della Salute in favore della donazione degli organi.

L’iniziativa andrà avanti fino a domenica 19 aprile, quando ci sarà la Giornata nazionale della donazione e del trapianto di organi e tessuti. La campagna social è inoltre sostenuta da Centro nazionale trapianti, associazioni di settore e da RAI Responsabilità Sociale.

I volti della 23ma Giornata nazionale della donazione e del trapianto di organi e tessuti sono di 150 medici, infermieri, psicologi, biologi e operatori del 118, in questo momento in prima linea negli ospedali di tutta Italia.

Anche se la maggior parte dei nostri operatori è impegnata sul fronte del Coronavirus l’epidemia non ha fermato i trapianti e questo grazie a uno sforzo eccezionale di tutto il Servizio Sanitario Nazionale”, spiega Massimo Cardillo, direttore del Centro nazionale trapianti.

io-faccio-la-mia-parte-donazione-organi-diamo-il-meglio-di-noi

“Quasi 9000 persone in attesa di un organo”

In questo momento sono quasi 9mila le persone che aspettano un organo, ma l’impegno dei medici e degli infermieri non è sufficiente: serve che i cittadini dicano sì alla donazione” continua Cardillo.

Questa emergenza ci ha insegnato che ognuno con i propri comportamenti è responsabile della salute di tutti: è un principio che da sempre vale per i trapianti. Purtroppo un terzo di chi si esprime sulla donazione si oppone al prelievo degli organi: una percentuale ancora troppo alta. Per questo la rete trapiantologica ci mette la faccia e chiede a tutti di fare la propria parte per aiutarci a salvare le vite di tanti malati”.

Come diventare donatore di organi

Perché sia possibile continuare a curare le persone in lista d’attesa, oggi più che mai c’è bisogno della solidarietà dei cittadini: senza il sì alla donazione nessun paziente in attesa di un organo può salvarsi.

Per diventare donatore basta scaricare e firmare il tesserino della campagna “Diamo il Meglio di Noi” e tenerlo nel portafogli tra i documenti: questo gesto ha piena validità di legge, in attesa poi di andare al Comune a rinnovare la carta d’identità e registrare il proprio sì nel Sistema Informativo Trapianti.

Non solo. Per dichiarare la volontà sulla donazione di organi e tessuti si può inoltre scegliere tra queste modalità:

  • ASL: firma il modulo che puoi trovare alla tua ASL di appartenenza
  • COMUNE: al rilascio o rinnovo della carta d’identità, firma il modulo per la dichiarazione
  • TESSERINO DEL MINISTERO DELLA SALUTE: scarica il Tesserino “Blu” in fondo all’articolo, compilalo, firmalo e tienilo tra i tuoi documenti personali
  • ATTO OLOGRAFO: scrivi la tua volontà su un foglio di carta libera, datalo e firmalo. Conserva questa dichiarazione nel tuo portafoglio
  • DONORCARD: compila una delle tessere per la donazione distribuite dalle Associazioni di settore e ricordati di inserirla tra i tuoi documenti personali
  • AIDO: se la tua volontà è positiva, puoi dichiarare il tuo SÌ alla donazione compilando il modulo dell’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: