Evento

Ci sono voluti decenni, ma la legge sulla musica dal vivo è realtà

Circa un anno fa vi raccontavo della proposta dell’onorevole Rampi in merito ad una legge sulla musica dal vivo, la cui campagna di ascolto si è conclusa a marzo presso il Teatro della Pergola di Firenze, dove si ipotizzò la sua approvazione entro l’estate 2017.

Ed è stato (quasi) così, perché la proposta di legge delega sulla “disciplina delle attività musicali contemporanee popolari dal vivo” è stata finalmente approvata pochi giorni fa, sancendo così un vero e proprio momento storico per la musica dal vivo in Italia.

“Dopo decenni abbiamo una vera e propria legge organica sulla spettacolo dal vivo“, afferma Vincenzo Spera, Presidente di Assomusica. “La nuova legge riconosce il valore sociale, educativo ed economico della musica dal vivo e della musica popolare contemporanea, anche come strumento centrale per lo sviluppo dell’offerta turistico-culturale nel nostro Paese“.

L’attivazione di piani straordinari per la ristrutturazione di teatri, spazi e strutture destinati allo spettacolo, con particolare riferimento a quelli ubicati nei piccoli comuni, pone le premesse per un importante riequilibrio dell’offerta e della domanda delle attività di spettacolo, con particolare attenzione alle aree geograficamente più disagiate“.

vincenzo-spera-assomusica-2

Vincenzo Spera, presidente di Assomusica

Il sostegno all’internazionalizzazione delle produzioni di giovani artisti italiani, il rinnovo della tax credit per i talenti, la richiesta di maggiore presenza dei giovani artisti nella programmazione tv e la promozione tra le giovani generazioni della cultura e delle pratiche dello spettacolo nella scuola sono le condizioni per un efficace ricambio generazionale e per il vero rilancio della musica live“.

 L’approvazione del DDL 4652“, conclude Spera, “segue di poco la decisione del Governo di estendere nella legge di Bilancio del 2018 la riduzione dell’IVA su biglietti di ingresso ai concerti e agli  spettacoli dal vivo anche ai servizi legati alla produzione degli eventi. Un provvedimento che il settore aspettava da quasi 10 anni ed un riconoscimento ad una importante realtà imprenditoriale“.

The Parallel Vision ⚭ ­_ Redazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...